Assemblea studentesca contro Giorgia Meloni, intervengono i Carabinieri “Sono tornati i fascisti, vi ha mandato lei” dicono

Fonti ed evidenze: Repubblica, Tag43

Gli studenti del liceo capitolino Virgilio si sono riuniti in una piazza pubblica per parlare di fascismo dopo la vittoria di Giorgia Meloni. Sono intervenuti i Carabinieri.

Un’assemblea per parlare di fascismo. Proprio a nemmeno una settimana dalla vittoria di Giorgia Meloni. Era presente anche un noto scrittore insieme agli studenti del Virgilio quando sono intervenute le Forze dell’Ordine.

GANSA/ANGELO CARCONI/archivio

I liceali si erano riuniti per un confronto sul tema del fascismo con lo scrittore Paolo Di Paolo. Sarà un caso che questa tematica venga affrontata a stretto giro con la vittoria di Fratelli d’Italia? Il Collettivo Autorganizzato Virgilio, sul profilo Instagram ci tiene sottolineare che una cosa del genere non era mai accaduta. Quasi a voler sottolineare che sta per iniziare  un periodo di repressione. In una nota si legge: “Oggi le studentesse e gli studenti del Virgilio si sono ritrovati in assemblea per confrontarsi liberamente su temi di attualità quali la vittoria della Destra alle recenti elezioni e i neofascismi nel mondo.   Ci teniamo a sottolineare che da anni svolgiamo iniziative, assemblee e collettivi in questa piazza e mai le Forze dell’Ordine ci hanno intimato di andarcene; pensiamo che un intervento di questo tipo, effettuato a pochi giorni dalla vittoria della Destra, non sia una coincidenza”.

I ragazzi hanno spiegato che, nel bel mezzo della loro assemblea studentesca,  si è fermata una macchina dei Carabinieri e i militari hanno detto loro di andarsene in quanto l’assemblea non era autorizzata. Per riunirsi pubblicamente,  infatti, è necessario il permesso di Questura e Prefettura: questo vale per tutti, Destra o Sinustra non c’entra. Di fronte all’ostinato rifiuto degli studenti di allontanarsi dalla piazza, quattro di loro sono stati identificati. Lì presente anche lo scrittore Paolo de Paolo il quale – su Instagram – ha spiegato che l’ incontro era stato autorizzato già da giorni dalla dirigente del liceo Virgilio, Isabella Palagi. Si sarebbe dovuto tenere all’interno dell’istituto ma poi, per questioni burocratiche, è stato spostato all’esterno, in piazza  de’ Ricci. Il problema è che la dirigente scolastica non aveva chiesto le dovute autorizzazioni per un’assemblea in una piazza pubblica. La vittoria di Giorgia Meloni sta scaldando gli animi in diverse scuole: a Milano gli studenti del liceo Manzoni hanno addirittura occupato l’istituto il giorno dopo la vittoria di Fdi.