Crampi alle gambe: come fermarli e risolvere velocemente

0
44

Se hai dolori e crampi alle gambe che non ti lasciano tranquillo un attimo, prova a fermare il fastidio in questo modo

Può capitare spesso di svegliarsi al mattino con dolori e crampi alle gambe che potrebbero protrarsi per tutto l’arco della giornata. La maggior parte delle volte non sappiamo quale sia la causa; dunque, sottovalutiamo il problema e continuiamo come se nulla fosse; tuttavia, si tratta di un’abitudine sbagliata.

(Flickr)

Sebbene i crampi notturni alle gambe siano molto frequenti, non sempre si ha un’idea precisa di come intervenire. È molto importante, però valutare bene il da farsi, in modo da non danneggiare le articolazioni e vivere più serenamente: ecco allora come fermare il fastidio in questo modo.

Ecco come fermare i crampi alle gambe

Può succedere di svegliarsi al mattino con un dolore al polpaccio o con dei fastidi all’altezza delle cosce. Se nella maggior parte dei casi non si tratta di fastidi preoccupanti, a volte i crampi alle gambe possono essere accompagnati da un dolore molto intenso che fa perdere il sonno e aumenta le preoccupazioni.

I motivi che potrebbero spiegare la comparsa di crampi alle gambe possono essere molteplici, tra questi vi è la carenza di Sali minerali nel sangue o, al contrario, un eccesso. Tra i minerali più importanti vi sono magnesio, potassio, sodio e cloro. Dunque, è importante fare regolarmente delle analisi del sangue per prevenire una mancanza di questi importanti nutrienti.

Un’alimentazione scarsa di vitamine, infatti, può portare alla comparsa di crampi o mal di testa cronici. In particolare, la comparsa di dolori alle gambe può essere associata ad una carenza di vitamina D, fondamentale per la formazione e cura di denti e ossa. Dunque, potrebbe essere necessaria l’assunzione di integratori specifici, sempre previa consultazione con il proprio medico.

(rawpixel)

Ma non solo, possono causare crampi notturni anche altri fattori, quali l’abuso di alcool, la celiachia, la gravidanza, il morbo di Parkinson, il diabete e, infine, una vita troppo sedentaria.

Dunque, è utile tenere a mente alcuni metodi efficaci per fermare i crampi notturni. È consigliato, infatti, sedersi sul bordo del letto non appena se ne scatena uno. Successivamente, flettere la gamba interessata e tirare le dita del piede verso se stessi, in modo da ridurre il dolore e fermare il crampo. Potete anche provare mettendovi in piedi, appoggiati sul muro, e allungare la gamba dolorante.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui