Diana, immobilizzata a letto per una malattia: la trovano con la carne mangiata fino all’osso. Era stato un ratto

0
318
Fonti ed evidenze: Fanpage, Notizie

Un’anziana costretta a vivere a letto, ritrovata in una pozza di sangue e con il volto quasi completamente distrutto. Un orrore inspiegabile.

Diana Kirk ha 76 anni e soffre di gravi lesioni cerebrali. Ad assisterla il marito John, di 85 anni, insieme a un team di assistenza che regolarmente ha accesso all’abitazione della coppia. Nella notte tra l’8 e il 9 maggio è accaduto qualcosa di cui ancora nessuno si capacita.

Diana e John vivono Bingham, Nottinghamshire, in Inghilterra. Il marito dell’anziana ha spiegato di aver trovato la moglie a letto immersa in una pozza di sangue, con graffi sul suo viso, collo e mani. Che cosa può essere accaduto? Diana non può certo essersi ferita da sola non potendo muoversi. A provocare quelle tremende lesioni alla donna è stato un roditore. L’85enne ha raccontato alla stampa locale che quella notte,  stava dormendo al piano di sopra quando ha sentito un topo grattargli i piedi. Poi, verso l’1:30, lo ha notato di nuovo, prima di addormentarsi e svegliarsi normalmente poco prima delle 6:00. Quando è sceso al piano di sotto e ha controllato sua moglie nel loro soggiorno ha trovato Diana in quelle condizioni spaventose e ha chiamato immediatamente l’ambulanza: “Non ho mai visto niente di simile a quelle ferite… si può vedere quanto fossero gravi dalle immagini. “C’erano graffi sulla sua faccia, sul suo collo, sulle sue mani –  il topo aveva cercato di rosicchiare fino all’osso. C’era sangue dappertutto”.  – le parole dell’uomo ancora sconvolto e incredulo.

Diana è stata portata al Queen’s Medical Center ed è tornata a casa dopo qualche giorno. Il roditore è stato catturato grazie ad una trappola pizzata da un vicino di casa. John ha precisato che il topo stava già mettendo su famiglia all’interno della loro casa: se non fosse stato catturato, entro poco tempo i due anziani si sarebbero ritrovati invasi. Il roditore ha provato a mordere John più volte anche una volta catturato per questo il vicino ha dovuto per forza sparare all’animale. Quello dei topi è un problema che da tempo ha colpito anche Roma. Nella Capitale, in inverno, si nascondono nelle automobili.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui