Samuele, 20 anni, esce per andare ad una festa. Ma è un addio: i genitori lo vedono vivo per l’ultima

Fonti ed evidenze: Messaggero, Fanpage

Una giovane vita spezzata troppo presto. La vittima aveva compiuto 20 anni solo tre mesi fa. Era uscito per andare ad una festa.

Aveva da poco compiuto 20 anni e già si dava da are per aiutare la famiglia lavorando, saltuariamente, come cameriere. Era il maggiore di tre figli e viveva a Sant’Appollinare in provincia di Frosinone con la mamma, il papà e i fratelli più piccoli. Questo il ritratto di Samuele Lapati che, purtroppo, non riabbraccerà più la famiglia e gli amici.

Dopo due anni di restrizioni, divieti e chiusure, il giovane domenica 24 aprile aveva deciso, in compagnia di un suo amico, di andare a divertirsi a Pontecorvo dove è andata in scena la settantesima edizione del Carnevale che non si era tenuta a febbraio perché i contagi erano tornati a salire e la pandemia imponeva ancora restrizioni. Una giornata che sarebbe dovuta essere allegra, spensierata ma così non è stato. Mentre Samuele e l’amico stavano rientrando a casa, intorno alle due di notte, il 20enne si è schiantato contro un muro. L’incidente è avvenuto Lungo via Sant’Angelo – l’arteria che collega la città Martire alla Valle dei Santi. Il ragazzo era alla guida di un’utilitaria quando – per cause ancora in via di accertamento – ha perso il controllo dell’auto in prossimità di una curva e ha terminato la corsa contro il muretto di un’abitazione. Immediatamente, i residenti del posto svegliato dal boato hanno allertato i soccorsi. Sul posto sono giunti i sanitari del 118 partiti dall’ospedale Santa Scolastica e i Carabinieri della Compagnia di Cassino. I sanitari ha tentato il tutto e per tutto ma per Samuele non c’è stato nulla da fare: l’arteria è rimasta bloccata per oltre un’ora e intorno alle quattro del mattino si è dovuto constatare il decesso del giovane. L’amico che era con lui in auto, invece, non si è fatto nulla.

La piccola comunità di Sant’Appollinare si è stretta attorno al dolore della famiglia. Anche il sindaco del paese, Enzo Scittarelli ha voluto esprimere tutta la sua vicinanza ai genitori della vittima. A lutto è anche la comunità di Cassino dove a lungo ha vissuto il padre del ventenne. Ad esprimere cordoglio e vicinanza alla famiglia anche il sindaco di Cassino Enzo Salera e l’ex primo cittadino Carlo Maria D’Alessandro che conosceva bene Samuele in quanto aveva frequentato le scuole assieme alla figlia. Di recente un’altre giovanissima è venuta a mancare: la 26enne Giulia Gazzani, figlia del sindaco di Castelbelforte, in provincia di Mantova.