Brescia, bimba entra in camera del fratellino: lo trova impiccato al letto

0
587
Fonti ed evidenze: Quotidiano, Giorno

Tragedia nel Bresciano: un ragazzino di 14 anni è stato trovato morto nella sua camera. A scoprire il cadavere la sorellina.

Ansa/Matteo Corner

Aveva 14 anni, frequentava la terza media, a settembre avrebbe iniziato le scuole superiori. Ma la sua vita si è fermata prima e decisamente troppo presto. Verso l’ora di cena il ragazzino è stato trovato morto nella sua camera da letto. A scoprire il corpo privo di vita è stata la sorellina che era andata nella stanza a chiamarlo per dirgli di unirsi alla famiglia a tavola. La scena che la bimba si è trovata davanti agli occhi è stata sconvolgente: il fratello maggiore era appeso alle sbarre del letto a castello con la cintura dell’accappatoio avvolta intorno al collo, come cappio. L’adolescente si era impiccato. La tragedia si è consumata nella serata di giovedì 17 marzo in un paese della Franciacorta, nel Bresciano.

La vittima, nonostante la prontezza dei soccorsi, è morta prima ancora di arrivare in ospedale. Era il primo di tre figli di una famiglia originaria del Ghana. Da quanto raccontato dalla famiglia e dai conoscenti, il ragazzino era appassionato di calcio, passione ereditata dal padre, ex calciatore della squadra del paese. Il 14enne giocava in una squadra dilettantistica in città. Non aveva mai dato segni di disagio, di depressione. Tutti lo descrivono come un ragazzino vivace e pieno di amici. Prendeva ottimi voti a scuola e aveva un bel rapporto con i compagni e con la famiglia. Il gesto non si spiega e non si riesce a ricondurre ad alcun fatto che possa aver turbato il ragazzino. Sta prendendo piede l’ipotesi che il 14enne possa aver commesso il folle gesto per vincere una delle tante sfide che circolano su Tik Tok, social network molto in voga tra gli adolescenti. Sul social, da tempo, gira la Black out challenge: sfida assurda che consiste nel filmarsi con il cellulare mentre ci si strangola con una cintura attorno al collo fino a perdere i sensi. Per i giovanissimi si tratta di una prova di coraggio e resistenza. Non sarebbe questo il primo caso in cui un bambino perde la vita per questa sfida. Tempo fa anche una bimba di 10 anni fu trovata morta nel bagno, con la cintura del papà attorno al collo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui