Domani non potrai entrare in banca senza Green Pass

0
178
Fonti ed evidenze: Adnkronos, Il Sole 24 Ore

Le nuove regole legate al Green Pass entreranno in vigore da domani, nella giornata di martedì 1 febbraio.

Green Pass
Francesca Volpi/Getty Images

Le nuove regole del Green Pass sono legate ad una moltitudine di attività ed esercizi pubblici. Alcune misure, inoltre, interessano una fascia d’età specifica. Nel dettaglio, dall’1 febbraio il Green Pass servirà per ritirare la pensione alle poste. Oltre a ciò, servirà per andare dal tabaccaio ed in banca. Le esigenze di prima necessità, sanitarie, alimentari, di giustizia e di sicurezza saranno comunque garantite. Ad esempio, per andare a sporgere denuncia in una caserma non sarà necessario esibire il certificato verde nella sua versione base. Tale certificazione si ottiene con il vaccino, la guarigione o un tampone negativo entro le 72 ore (rapido) o 48 ore (antigenico). Per il resto, però, servirà il Green Pass base: sigarette, giornali e libri non potranno essere acquistati senza certificazione verde.

Il Green Pass non sarà dunque necessario per entrare nei negozi che vendono prevalentemente bevande e prodotti alimentari, quali supermercati, ipermercati, alimentari, minimarket e altri esercizi affini. L’accesso ai mercati all’aperto resta inoltre libero, oltre all’accesso ai negozi per il commercio al dettaglio di surgelati. Il Governo ha specificato che l’accesso senza restrizioni a queste attività “consente l’acquisto di ogni tipo di merce, pur non legata al soddisfacimento delle esigenze primarie”.

Per quanto riguarda la durata del Green Pass, si passa da 9 a 6 mesi. Il 15 dicembre del 2021, la durata era già stata ridotta da 12 a 9 mesi. Per coloro che hanno completato il ciclo vaccinale, però, la storia è differente. Non è ancora chiara la durata del Super Green Pass per coloro che hanno completato il ciclo, in quanto si aspettano i dettami del Governo per quanto riguarda tale questione.

Questa settimana, è in previsione un duplice Consiglio dei ministri. Draghi ha convocato i ministri oggi per un Cdm legato alle misure in scadenza. Con molte probabilità, inoltre, giovedì sarà convocata un’ulteriore riunione al fine di valutare le misure alle quali i tecnici del Ministero della Salute stanno lavorando. Tali misure interessano la proroga del Green Pass per coloro che hanno completato il ciclo vaccinale. Si pensa che coloro che hanno ricevuto il booster avranno un certificato con durata illimitata.

Il Governo valuta inoltre di uniformare le regole anti-Covid per scuole primarie e secondarie, oltre ad eliminare l’obbligatorietà delle mascherine all’aperto, qualora la curva dei contagi continuasse a scendere. Tali novità, però, devono essere approvate e diramate tramite una specifica circolare del Ministero della Salute.

Un’ulteriore cruccio, segnalato dal Ministero della Salute su Facebook, riguarda l’ondata di mail false provenienti da un account non ufficiale del Ministero della Salute. I tentativi di phishing che stanno circolando in questi giorni provengono dalla mail ‘ministerodellasalute.pro.it’, e rappresentano una minaccia per i dati personali degli interessati. Bisogna dunque ignorare tali mail, nonché attendere nuove indicazioni del Governo per quanto riguarda la validità del Green Pass base e del Super Green Pass.