Obbligare i 50enni a vaccinarsi è inutile e Bassetti è un analfabeta, dice Andrea Crisanti

0
148
Fonti ed evidenze: Ministero della Salute, Adnkronos, Fanpage

Il microbiologo Andrea Crisanti si è schierato contro il suo collega Matteo Bassetti, definendolo un “analfabeta in epidemiologia”.

Andrea Crisanti (Facebook)
Andrea Crisanti (Facebook)

Il Ministero della Salute informa che nelle ultime ventiquattro ore i casi totali di Covid sono saliti di 184.615 unità. Da ieri 316 morti e 82.803 guariti. I casi attualmente positivi salgono a 2.323.518, +101.458 rispetto a ieri. I ricoverati sono 17.648, +339 mentre in terapia intensiva 1668 assistiti, -1 da ieri.

Crisanti contro Bassetti: analfabeta

È guerra tra scienziati. Il docente di microbiologia dell’Università di Padova, Andrea Crisanti, ha espresso la sua posizione riguardo le opinioni del collega Matteo Bassetti sul report dei contagi giornaliero. Oltre a ciò, Crisanti ha anche parlato dell’obbligo vaccinale per gli over 50, criticandone la messa in atto da parte del Governo. Questi argomenti sono al centro del dibattito pubblico, e vedere quanto siano divisivi anche per esperti che svolgono una professione affine contribuisce ad alimentare le due sponde della discussione. Tornando alle parole pronunciate da Crisanti riguardo il report dei contagi giornaliero, il virologo è stato interpellato da Massimo Giletti a Non è l’Arena. Crisanti, nel programma, ha criticato fortemente la proposta del collega legata al non fornire più i dati giornalieri dei contagi, poiché porterebbero paura, ansia e confusione nella popolazione. Il docente ha usato una metafora per smontare l’idea del collega: “Quando va in autostrada, per capire se corre troppo guarda l’indicatore di velocità. In questo modo capisce se è in pericolo o meno. Lo stesso vale per la pandemia. Un indicatore è il numero dei casi, l’Rt e l’incidenza. Il numero di persone che finiscono ricoverate o in rianimazione è un side effect della diffusione del virus”. Crisanti ha inoltre definito Bassetti un “analfabeta di epidemiologia”, a causa delle sue idee. Un duro colpo per il collega.

Rispetto all’obbligo vaccinale per gli over 50, invece, Crisanti ha espresso un’opinione molto netta in merito. Il virologo ha infatti dichiarato: “Il vaccino per gli over 50 per rallentare l’andamento dei contagi di quest’ondata non serve a nulla“. Crisanti ha poi aggiunto: “Il picco avverrà settimana prossima, e per vaccinare tutti gli over 50 ci vorranno dei mesi. Non è una misura adatta per combattere quest’ondata. Quest’ipocrisia mi dà fastidio. Queste le dure parole del virologo rispetto alla misura messa in atto dal Governo per cercare di diminuire il numero di contagi da Covid-19, dovuti specialmente alla variante Omicron, che sembra essere meno pericolosa delle precedenti varianti, ma molto più contagiosa. Attendiamo dunque degli sviluppi sulla vicenda.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui