Piante grasse in casa: ecco come sistemarle

0
206

Le piante grasse possono decorare le nostre case con poco impegno, ma dove è meglio posizionarle per prendersene cura al meglio? Scopriamolo insieme.

Piante.grasse_leggilo.org_07.01.2022

Sono piante tra le più semplici da curare e con le loro forme così varie e diverse tra loro arredano con facilità le nostre case: stiamo parlando delle piante grasse, che durante la stagione estiva possono essere lasciate all’aperto su davanzali e balconi ma nelle stagioni fredde hanno bisogno di essere riparate dal gelo invernale all’interno delle abitazioni. Attenzione però a scegliere per loro il posizionamento corretto negli appartamenti per assicurargli la giusta luce: ecco alcuni consigli su come fare.

Le piante grasse (dette anche “succulente”) grazie alla loro particolare conformazione e ai loro tessuti spugnosi sono in grado di immagazzinare grandi quantità di acqua. Questo si traduce in una maggiore resistenza alla siccità ed infatti sono originarie delle zone desertiche.
Coltivate in casa o nei giardini resistono anche per lunghi periodi senza essere innaffiate e proprio per questo motivo spesso sono piante di facile manutenzione, che non richiedono particolari accorgimenti e che con le stagioni calde possono essere anche lasciate all’esterno. Durante l’inverno, però, le succulente necessitano di maggiori attenzioni ed è importante scegliere per loro la giusta posizione all’interno della casa.

Leggi anche -> Dieta: Le migliori per perdere peso e proteggere il cuore

Piante grasse, dove sistemarle durante l’inverno

Oltre a scegliere per loro un ambiente ben luminoso, soprattutto d’inverno quando la luce scarseggia, occorre fare attenzione anche alla temperatura dell’ambiente. Le piante grasse infatti non devono mai essere lasciate in prossimità spifferi o correnti d’aria fredda. Attenzione a non esagerare nemmeno con il caldo, però, bisogna stare attenti anche ai termosifoni: non solo una temperatura troppo fredda potrebbe danneggiarle ma anche una troppo calda. Infine, anche per quanto riguarda l’innaffiatura ci sono alcuni consigli che è importante seguire.

Piante.grasse_leggilo.org_07.01.2022

Piante grasse, come innaffiarle

Anche per quanto riguarda l’acqua c’è bisogno di sistemare il dosaggio durante la stagione invernale: bisognerà ridurre l’innaffiatura e bagnarle circa una volta al mese.
Se il clima è sufficientemente mite si possono lasciare sui balconi ma attenzione ad innaffiarle: l’acqua potrebbe gelare e rovinare le radici. In questi casi quindi durante il periodi più freddi se si decide di lasciare i vasi all’esterno è bene interrompere le innaffiature.

Leggi anche -> Rompicapo: questo ti manda veramente in confusione! Provare per credere