Dieta: Le migliori per perdere peso e proteggere il cuore

0
181

In occasione della fine delle feste, parliamo di dieta: ecco le informazioni base per costruire un regime alimentare perfetto.

Dieta: ecco le peggiori e le migliori
Dieta: ecco le peggiori e le migliori

Come ogni anno, US News & World Report ha fatto la classifica delle migliori diete del 2021: le tre nella top list sono quella mediterranea, la dieta DASH e la flexitariana. Scoprendo questi tre regimi alimentari più nel dettaglio, la più conosciuta è sicuramente la dieta mediterranea, la quale comprende il consumo di una grande varietà di cibi tra verdure, frutta, pesce e carne. Essa infatti consiste in un’alimentazione variegata, la quale rende il metabolismo più veloce e permette al corpo di smaltire più tipologie di cibo possibili.

La dieta DASH invece è più particolare e si concentra sull’eliminazione del sale nell’alimentazione, con annessi cibi collegabili a tale consumo (formaggi stagionati, affettati, prodotti confezionati eccetera). Questo tipo di dieta ha l’obiettivo di abbassare la pressione sanguigna ed è quindi fortemente sconsigliata per tutti coloro che soffrono di abbassamenti di pressione e svenimenti. Infine, la dieta flexitariana è sostanzialmente una dieta vegetariana flessibile: essa prevede un’alimentazione costituita all’80% da frutta e verdura e dal consumo sporadico di carne, pesce, uova e formaggi. Sono questi tre i regimi alimentari considerati migliori dall’US News & World Report. A questo punto, è giusto esporvi anche le diete peggiori ideate negli ultimi anni.

LEGGI ANCHE —> WhatsApp non funziona su questi cellulari, controlla se c’è anche il tuo

Le diete peggiori degli ultimi anni

Negli ultimi anni si sono sviluppati e diffusi due particolari regimi alimentari, i quali – analizzati da nutrizionisti – si sono rivelati dannosi per il corretto funzionamento del nostro organismo. Stiamo parlando del digiuno intermittente e della dieta Sirt, entrambi impossibili da seguire per un lungo lasso di tempo, soprattutto perché eccessivamente restrittivi. Il primo tipo di dieta gioca sul rapporto 16/8: bisognerebbe digiunare per 16 ore e poi mangiare nelle restanti 8. Una dieta impossibile da seguire per oltre cinque giorni, eccessivamente restrittiva e dannosa per l’organismo.

Le diete peggiori del 2021

 LEGGI ANCHE —> 2022 corrisponde al 2011: Guardare per credere!

Infine, la dieta Sirt è anch’essa altamente restrittiva perché prevede il consumo esclusivo di generi alimentari magri (formaggi magri, verdura, carne bianca eccetera). Entrambe le diete inoltre, influenzano anche la socializzazione della persona che segue questo regime: le cene e il pranzo fuori possono diventare un disagio e tale atteggiamento potrebbe portare allo sviluppo di una vera ossessione. In ogni caso, la dieta migliore rimane sempre quella mediterranea, che prevede un consumo a 360 grandi di tutti gli alimenti.