Bonus mobili: ecco cosa prevede la nuova legge di bilancio

0
166

Con la nuova Legge di Bilancio, entra in vigore un nuovo Bonus mobili che potrebbe interessarti. Ecco cosa prevede e chi può usufruirne

bonu.modali_Leggilo.org_06.01.2022

Il nuovo anno si apre con nuove possibilità di usufruire di incentivi e aiuti statali per fare interventi di miglioramento nella propria abitazione. Conoscere quali siano i requisiti e gli incentivi previsti può essere molto utile per chi ha deciso di voler intervenire sul proprio appartamento.

Con la nuova Legge di Bilancio 2022, infatti, saranno prorogate alcune detrazioni fiscali previste per la ristrutturazione degli immobili. Tra i più rinomati c’è sicuramente il Superbonus 110%, nato per incoraggiare gli interventi di ristrutturazione degli edifici. Inoltre, è possibile accedere al Bonus mobili: ecco come fare.

Come accedere al Bonus mobili

Il 2022 ha visto la proroga fino al 2025 del Superbonus 110% per quegli edifici che sono costituiti da due a quattro unità immobiliari. Il bonus rimarrà al 110% fino al 2023, diminuirà al 70% nel 2024 e al 65% nel 2025.

LEGGI ANCHE –> TEST: SCEGLI UN TRIANGOLO, ECCO COME TI VEDONO GLI ALTRI

Da non dimenticare, inoltre, che verrà cancellato il tetto ISEE di 25.000€ se si possiede una villa unifamiliare. Unica condizione: il 30% dei lavori devono essere effettuati entro il 30 giugno 2022. 

Ma non c’è solo il superbonus 110% ad incoraggiare la ristrutturazione delle abitazioni e degli appartamenti. Nella nuova Legge di Bilancio, infatti, è stato confermato il Bonus mobili. L’incentivo partirà dal 2022 e si estenderà nel prossimo triennio, fino al 2024

Si tratta di una detrazione IRPEF del 50% per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici per la casa. Sono compresi, quindi, cassettiere, tavoli, letti, librerie, comodini, armadi, sedie, ecc. Inoltre, la detrazione avrà valore anche per tutti quegli elettrodomestici di classe non inferiore alla A+. Per forni e lavasciuga, invece, basterà la classe A o superiore.

bonu.modali_Leggilo.org_06.01.2022

Un dettaglio molto interessante e da non sottovalutare assolutamente vi è il fatto che, nelle spese sostenute per l’acquisto di mobili, possono essere incluse anche quelle di trasporto e montaggio dei prodotti. La condizione è che queste spese siano state sostenute con modalità di pagamento riconosciute per ottenere la detrazione (carta di credito o di debito, bonifico).

LEGGI ANCHE –> GF VIP: SCENA “IMBARAZZANTE” IN ONDA, COSA È SUCCESSO?

Si potrà accedere al Bonus mobili fino al 2024 per tutti coloro che non ne avranno ancora usufruito. 

Occhio però ai cambiamenti riguardo i calcoli della detrazione: nello scorso anno il tetto era di 16.000€, nel 2022 è stato abbassato a 10.000€, mentre nel 2023 e nel 2024 sarà abbassato a 5.000€.