Zona Gialla e Zona Arancione ecco cosa cambia dal 3 gennaio

0
263

Con l’aumento dei contagi, il Governo ha deciso di intervenire. Zona Gialla e Zona Arancione: ecco cosa cambia dal 3 gennaio

coronavirus_Leggilo.org_02.01.2022

Dopo le festività natalizie e di Capodanno, sono attese forti modifiche per quanto riguarda le restrizioni dedicate al contenimento della diffusione del Coronavirus in Italia. Con l’anno nuovo, il sistema delle colorazioni previste per la Zona Gialla e la Zona Arancione cambierà.

Sono previste importante modifiche istituite dal Governo, con la collaborazione del Cts. Dopo il monitoraggio settimanale condotto dall’Istituto superiore di sanità, infatti, il Ministero della Salute è dovuto intervenire. Ecco quindi quali saranno i cambiamenti per la Zona Gialla e la Zona Arancione dal 3 gennaio.

Zona Gialla e Zona Arancione. Ecco cosa cambia dal 3 gennaio

Il Ministro della Salute, Roberto Speranza, ha emanato un’ordinanza che “modellerà” la nuova mappa a colori del nostro Paese. Ad oggi, sono in zona gialla Liguria, Veneto, Friuli, Marche, Calabria e il Trentino Alto-Adige. 

LEGGI ANCHE –> TEST: SCEGLI UNA FARFALLA, ECCO COSA TI MANCA NELLA TUA VITA

Dopo la registrazione di un significativo aumento dei numeri degli indicatori della pandemia in Italia, alcune aree torneranno dalla zona bianca alla zona gialla. Si tratta di Lombardia, Lazio, Sicilia e Piemonte, le quali passeranno in zona gialla dal 3 gennaio 2022

I parametri che fanno scattare automaticamente la zona gialla sono 3: incidenza settimanale di casi ogni 100mila abitanti uguale o superiore a 50 casi; tasso di occupazione posti letto nei reparti ordinari al 15%; occupazione nelle terapie intensive al 10%.

Per quanto riguarda la zona arancione, questa viene raggiunta quando le soglie appena indicate superano rispettivamente il 20% e il 30% (posti letto ordinari e terapie intensive). A causa della variante Omicron, ci sarebbero già alcune regioni che toccherebbero questi numeri, come ad esempio la Liguria che ad oggi registra il 19,6% di occupazione dei posti letto ordinari.

coronavirus_Leggilo.org_02.01.2022

A seguito di questi aumenti, ci sono dei cambiamenti previsti per la zona gialla e la zona arancione. Per quanto riguarda la zona gialla, in realtà, non vi è in pratica alcuna differenza rispetto alla zona bianca. Dopo gli ultimi interventi del governo, come l’obbligo di indossare la mascherina all’aperto e l’introduzione del super green pass, non vi è alcuna differenza per le due zone. 

Nella zona gialla vi è quindi l’obbligo del green pass (super green pass dal 10 gennaio) per mezzi pubblici e mezzi a lunga percorrenza. Le attività commerciali possono restare aperte e per le consumazioni nei locali è necessario il green pass. Restano chiuse le discoteche fino al 31 gennaio ed è possibile uscire dal proprio comune e dalla propria regione.

LEGGI ANCHE –> TEST: QUELLO CHE VEDI INDICA COME AFFRONTI I PROBLEMI

Per quanto riguarda, invece, la zona arancione, le restrizioni aumentano. Servirà il super green pass per skipass, ristoranti, centri commerciali nei festivi e prefestivi, piscine, spogliatoi, palestre, sport di contatto, centri culturali e sociali, feste dopo cerimonie e centri ricreativi all’aperto. Per lasciare il proprio comune, servirà il green pass o un valido motivo di lavoro o salute.