Cani: questo studio conferma qualcosa di molto particolare su di loro

0
22

I loro padroni in realtà l’hanno sempre saputo, ma per i più scettici arriva lo studio scientifico che conferma tale ipotesi!

Lo studio conferma l'intelligenza dei cani
Lo studio conferma l’intelligenza dei cani

I loro padroni sono perfettamente consapevoli del valore dei piccoli amici a quattro zampe. Tutti quegli esseri umani che riescono a legarsi in modo profondo con il proprio animale domestico, sviluppano contemporaneamente la convinzione che il cane capisca perfettamente gli stati d’animo dell’uomo. Moltissimi studi si sono interrogati sulla reale autoconsapevolezza del proprio corpo da parte dei cani e di altri animali. I più scettici infatti tendevano a vederli quasi come dei robot: creature in grado di apprendere i comportamenti insegnati dagli addestratori e di svolgerli conseguentemente senza coscienza. In realtà, non è assolutamente così. Vediamo insieme i dettagli.

LEGGI ANCHE —> Cani: serve veramente il “cappottino” per uscire? Ecco la verità

I cani sono coscienti di se stessi? Uno studio lo conferma

I padroni di queste creature meravigliose si faranno due risate e, a fronte di tali studi, sicuramente vi diranno “te l’avevo detto”. Ebbene sì, alcuni ricercatori hanno scoperto che i cani sono perfettamente consapevoli dei propri gesti e azioni nei confronti del padrone, niente di ciò che fanno è casuale. A confermare tale ipotesi, è stato un gruppo di scienziati del Dipartimento di Etologia della Lorànd University di Budapest.

I cani sono esseri consapevoli
I cani sono esseri consapevoli

LEGGI ANCHE —> Striscia La Notizia curiosità: che fine fanno i cani del tg satirico?

Il test, che ha incluso un gruppo di cani con i rispettivi padroni, consisteva nel far svolgere delle prove all’animale, con l’inserimento di ostacoli particolari. L’obiettivo poteva essere, ad esempio, recuperare una pallina attaccata ad un tappeto e, successivamente, riuscire ad afferrare un gioco nascosto anch’esso sotto il tappeto. I risultati di tale ricerca sono stati sorprendenti: i cani non solo erano consapevoli del proprio obiettivo, ma riuscivano anche a comprendere gli ostacoli e le difficoltà che potevano riscontrare nel perseguirlo.

Tale ricerca ha fornito la base per moltissimi studi futuri che attestano, senza ombra di dubbio, la consapevolezza dei cani e probabilmente di tanti altri animali. In sostanza, i ricercatori hanno confermato che un cagnolino può avere il medesimo quoziente intellettivo di un bambino piccolo. Il gesto di abbassare le orecchie quando lo sgridate non è privo di fondamento, il cane acquisisce la facoltà di capire di aver sbagliato.

A fronte di questo, impariamo a non sottovalutare la mente e la genialità dei nostri piccoli amici a quattro zampe. La loro sensibilità ed intelligenza nel capire il padrone potrebbe davvero stupirci e – forse – potrebbe addirittura insegnarci qualcosa.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui