Alimentazione: Ecco i migliori ed i peggiori metodi di cottura, da non credere!

0
20

Facciamo insieme un’analisi dei diversi tipi di cottura e scopriamo quali sono i più dannosi per la nostra salute.

Cottura, ecco i metodi più salutari e i più dannosi
Cottura, ecco i metodi più salutari e i più dannosi

Nella cultura culinaria esistono diversi metodi di cottura, ognuno di loro ha le proprie specifiche caratteristiche ed ha la capacità di esaltare al massimo il sapore del cibo in questione. Tuttavia, è bene sottolineare, che non tutti questi metodi sono effettivamente sani per il nostro corpo, anzi – alcuni di loro sono altamente dannosi. Scopriamo insieme quali sono i metodi di cottura peggiori e soprattutto i più pericolosi per il nostro organismo.

LEGGI ANCHE —> Carciofi: non buttare la loro acqua, è davvero miracolosa!

I metodi di cottura più dannosi per la salute

Esistono innumerevoli metodi di cottura, tuttavia molti di essi si rivelano estremamente dannosi per la salute. Generalmente, il cibo può essere cotto fritto, affumicato, al forno, in padella, in microonde, grigliato, arrostito, al vapore eccetera. Tuttavia, molti di questi metodi di cottura, non solo non consentono all’alimento di conservare le proprie proprietà, ma anzi sviluppano sostanze altamente dannose per il nostro organismo.

Cottura al forno
Cottura al forno

LEGGI ANCHE —> Cottura della carne: questi metodi potrebbero essere pericolosi per la salute

Prima fra tutte, la frittura è in assoluto il metodo di cottura più dannoso a livello alimentare: il motivo di tale teoria, risiede nella capacità di questo metodo di cottura di aumentare considerevolmente l’assunzione di sale e grassi dannosi per l’organismo. L’olio a contatto con il cibo e la cottura ad alta temperatura, non solo elimina tutte le proprietà benefiche dell’alimento, ma lo rendono effettivamente poco salutare. Stesso principio, è seguito dall’affumicatura, processo che prevede un largo utilizzo di sale per la cottura. Un’eccessivo consumo di sale, può condurre a problemi cardiovascolari e alterare la stabilità della pressione.

Arriviamo poi al microonde, bannato da moltissimi salutisti, ma fatto tornare in auge in seguito ad alcuni studi. Essi infatti hanno portato alla luce il fatto che, in realtà, il microonde non sia particolarmente nocivo per l’organismo, in quanto il suo obiettivo è semplicemente quello di scaldare l’alimento in questione. Unico difetto di questo metodo di cottura, risiede nella perdita delle sostanze benefiche contenute nel cibo.

I metodi di cottura più salutari, se svolti con pochissimo condimento, rimangono la cottura in padella, al forno e al vapore. Tali metodi consentono di mantenere lo stato naturale dell’alimento, evitando di alterarne la sostanza (come succede nel caso della frittura) e mantenendo all’incirca tutte le proprietà benefiche del cibo consumato. E’ bene sottolineare però, che non bisogna cuocere eccessivamente il cibo, nel momento in cui ingeriamo parti annerite o bruciate, stiamo assumendo sostanze altamente cancerogene.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui