Figlio rapito e ritrovato dopo 14 anni. Ma lui vuole restare con chi l’ha portato via

0
979
Fonti ed evidenze: Corriere della Sera, Fanpage

L’incredibile storia di un ragazzino che ha potuto riabbracciare i genitori naturali dopo 14 anni. Ma lui ha scelto di non tornare con loro.

Getty Immages/Dave Rowland

 

E’ recentemente tornato a galla il caso della piccola Denise Pipitone, la bimba siciliana che svanì nel nulla 17 anni mentre si trovava al mercato rionale con la nonna. I genitori e la mamma in particolare non hanno mai smesso di cercarla credendo che Denise – che oggi avrebbe 21 anni – sia ancora viva. Anche Sun Zhuo sparì nel nulla quando aveva appena 4 anni. Anche i genitori del bimbo cinese non hanno mai perso la speranza e qualche gorno fa, come per miracolo, a distanza di ben 14 anni hanno potuto riabbracciarlo. Il padre Sun Haiyang e la madre Peng Siying, dopo un oltre un decennio hanno finalmente ritrovato il figlio che oggi è un ragazzo di 18 anni. Questa storia incredibile è avvenuta a Shenzhen, nella provincia cinese del Guangdong. Ciò che ancora più incredibile è che il giovane  ha espresso l’intenzione di rimanere con la famiglia che l’ha cresciuto, famiglia che ora è indagata per rapimento ma che lui considera la sua.

Sun Zhuo è stato uno dei tanti bimbi vittime dei rapimenti che per decenni sono avvenuti in Cina per venderli a famiglie che non potevano avere figli. Il 18enne, pur essendo stato molto felice di rivedere i genitori naturali, ha spiegato di non ricordare nulla del rapimento, di non aver mai saputo di essere stato rapito fino a quando la Polizia non lo ha contattato nei giorni scorsi. Il ragazzo ha anche specificato che la famiglia che lo ha cresciuto lo ha trattato sempre bene. Lui credeva insomma di essere figlio dei suoi rapitori. L’identità del giovane Sun è stata confermata dall’analisi del DNA dopo anni di ricerche da parte dei suoi genitori e della polizia che ha arrestato invece il padre adottivo per rapimento.

Sun era nato a Jianli, provincia di Hubei, nel 2003, nel 2007 la famiglia si è trasferita a Shenzhen per gestire un negozio di alimentari proprio nella speranza di dare un futuro al piccolo. Ma il 9 ottobre di quello stesso anno la tragedia: il piccolo venne rapito da un uomo mentre giocava di fronte a casa. Con la scusa di un giocattolo fu avvicinato da sconosciuti e trascinato via. Da allora i genitori non hanno più saputo nulla di lui. Tutto avrebbe lasciato pensare che Sun fosse stato ucciso dopo il rapimento ma la mamma e il papà non hanno mai perso la speranza di rivederlo sano e salvo. E avevano ragione. “L’ho cercato ovunque negli ultimi 14 anni. Non riuscivo a dormire la notte e pensavo sempre  a lui. La felicità di aver finalmente trovato mio figlio è immensa” – le parole del papà. I genitori naturali sperano che il 18enne cambi idea e torni a casa con loro. Ma per Sun ormai la sua mamma e il suo papà sono coloro che lo hanno rapito.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui