“Vaccino obbligatorio e Carabinieri a casa di chi si rifiuta” dice Matteo Bassetti

0
249
Fonti ed evidenze: Ministero della Salute, La7, Repubblica

L’infettivologo genovese Matteo Bassetti sempre più duro contro chi rifiuta il vaccino anti Covid. L’esperto propone soluzioni che, per alcuni, potrebbero risultare estreme.

Il Ministero della Salute informa che nelle ultime ventiquattro ore i casi totali di Covid – attualmente positivi, morti e guariti – sono saliti di 17.959 unità. Da ieri 86 morti e 9540 guariti. I casi attualmente positivi salgono a 249.214, +8320 rispetto a ieri. I ricoverati sono 6099, +21 mentre in terapia intensiva 791 assistiti, +15 da ieri.

“Vaccino obbligatorio e Carabinieri a casa”

In Italia abbiamo un grave problema di analfabetismo funzionale e questa è anche responsabilità della scuola e dell’Università” –  questo l’esordio del professor Matteo Bassetti, direttore delle Malattie Infettive del Policlinico San Martino di Genova, nel corso della trasmissione Tagadà in onda su La7. Bersaglio delle’esperto, ancora una volta, le persone che riiutano il vaccino anti Covid che, ad oggi, sono circa 6 milioni di italiani. Bassetti, già qualche settimana fa, aveva dichiarato apertamente che, fosse per lui, imporrebbe l’obbligo vaccinale e andrebbe a prendere a casa chi rifiuta – con le buone maniere – di farsi inoculare il farmaco. E, anche in questa occasione, negli studi de La7, il professore non ha mancato di ribadire il concetto aggiungendo l’elemento dell’analfabetismo funzionale: in pratica ci non vuole vaccinarsi è perché non capisce pienamente la situazione in cui ci troviamo, secondo Bassetti. “Il 6% è una proporzione grande. Io capisco quelli che hanno paura e allora lì dobbiamo agire con la persuasione e convincere che il vaccino è la risposta. Ma negare che questo sia un problema e negare che ci siano delle cure efficaci negli ospedali e curarsi con le erbe e le bacche, credo che in questi casi la politica dovrebbe intervenire. ma intervenire con l’obbligo vaccinale e mandare i carabinieri a casa di chi si rifiuta” – le parole del medico.

Del resto, in altri Paesi, come l’Austria e la Grecia, dove a breve il vaccino anti Covid diventerà obbligatorio, chi rifiuta la somministrazione, sarà passibile di multa. In Grecia, in particolare, le persone sopra i 60 anni che non vorranno vaccinarsi, dovranno pagare ogni mese una sanzione di 100 euro. Bassetti prosegue accusando i non vaccinati di creare un grosso problema al sistema sanitario pubblico poichè, ai primi segnali di Coronavirus, pur rifiutando il vaccino corrono in ospedale e, dunque, rischiano di mandare al collasso le terapie intensive come nel 2020 quando, però, il vaccino non esisteva ancora. Il report dell’Istituto Superiore della Sanità – ISS – di ottobre, tuttavia, metteva in risalto che tra le persone con più di 80 anni, la maggior parte dei ricoverati in rianimazione erano soggetti vaccinati con due dosi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui