Vi è mai capitato di avere le unghie nere? Le cause posso essere diverse, alcune sono da non sottovalutare. Ecco tutti i sintomi e i rimedi naturali.

Unghia nera

A chi non è capitato almeno una volta nella vita di schiacciarsi le unghie della mano o dei piedi, e che queste siano poi diventate nere? In questo caso l’unghia nera è una risposta fisiologica ad un trauma, ed esistono diversi rimedi naturali per attenuare l’ematoma. Ma alcune volte questa condizione dipende da alcune cause più preoccupanti e che vanno indagate: vediamo insieme tutte le possibilità.

Non è solo un “livido” dell’unghia: spesso l’annerimento dell’unghia può nascondere diverse patologie anche piuttosto gravi come il diabete, problemi ai reni o infezioni. Non è proprio il caso di sottovalutare questo campanello d’allarme, soprattutto se le dita non hanno subito alcun trauma.

Leggi anche -> Tumore all’intestino: c’è un alimento che aumenta il rischio ed è comunissimo

Unghia nera: cause mediche

In caso di diabete l’unghia nera si presenta per colpa dello scarso livello di ossigenazione del sangue nelle estremità degli arti e delle dita. È l’inizio di quello che viene chiamato piede diabetico e necessita immediate cure mediche, così come se l’unghia nera è dovuta a patologie renali, surrenali, ad infezioni o a micosi. Da far visitare subito ad un medico anche in caso di melanoma, tumore che si presenta come una striscia nera o marrone sotto la lamina ungueale e che negli stadi più avanzati può sollevare l’unghia stessa.

In tutti gli altri casi, ossia quando l’unghia nera è provocata da traumi o schiacciamento, esistono diversi rimedi naturali per attenuare l’ematoma: vediamoli insieme.

Unghia nera

Unghie nere: i rimedi naturali

  • Ghiaccio. È per eccellenza il rimedio naturale migliore. Va applicato subito dopo il trauma e permette di attenuare anche il dolore e il gonfiore di tutta la zona interessata. È il più facile da reperire e il più efficace se usato tempestivamente.
  • Arnica di montagna. È un’erba medicinale che fa parte della famiglia delle Asteraceae ed ha un gradevole profumo aromatico. Ha grandi proprietà officinali ed antidolorifiche e solitamente viene applicata soprattutto su muscoli ed ossa.
  • Maniluvio/pediluvio. L’acqua tiepida favorisce il riassorbimento dell’ematoma subungueale. Senza nessun effetto collaterale, il maniluvio/pediluvio è anzi molto consigliato anche per il suo effetto rilassante.
  • Sollevare la mano/piede. Anche questo, come il ghiaccio, è un metodo da mettere in atto subito dopo il trauma: tenere l’arto interessato sollevato aiuterà a ridurre la formazione dell’ematoma, rallentando l’affluenza di sangue verso l’unghia colpita.
  • Aglio. Ampiamente utilizzato in cucina, l’aglio ha grandi proprietà antinfiammatorie, antibatteriche ed antisettiche. Si può applicare sulla zona interessata semplicemente schiacciandolo in una garza e tenendola a contatto con l’unghia per l’intera giornata.

Leggi anche -> Lorella Cuccarini rivela come ha superato la malattia

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui