Il caffè è sicuramente una delle bevande più amate dagli italiani, ma voi come lo preferite? zuccherato o amaro? in base alla tua preferenza scoprirai un dettaglio che ti stupirà. 

 caffè zuccherato amaro
caffè come lo bevi? zuccherato amaro?

In Italia siamo famosi per il nostro modo di preparare il caffè, in tutto il mondo ci invidiano e non vedono l’ora di provare il nostro espresso. Ma voi come le bevete l caffè? dolce o amaro?

I sapori più forti sono i più apprezzati, anche se non a tutti piacciono, in molti suggeriscono che un buon caffè va bevuto rigorosamente amaro, ma ovviamente c’è chi non riesce proprio a buttarlo giù senza un cucchiaino di zucchero.

La comunità scientifica ha da poco approfondito uno studio proprio sul gusto, ovviamente tendiamo a mangiare e a bere ciò he più ci piace, dipende dal nostro gusto personale, anche perché ciò che piace a me potrebbe non piacere ad altri.

Ma quello che gli scienziati si sono domandati è: ma da cosa dipende la percezione del gusto e perché è diverso per ciascuno di noi?

Approfondiamo meglio questo discorso.

Leggi anche->Lavatrice: metti un’aspirina dentro e la biancheria risplende!

Caffè: dolce o amaro? non potrai credere alla risposta

Il gusto è sicuramente l’elemento fondamentale nella scelta di cosa bere o mangiare, sappiamo che ci sono delle persone che preferiscono il gusto amaro del caffè o della birra mentre altri gradiscono maggiormente le bevande dolci. Ma perché?

Ebbene il senso del gusto è da sempre un argomento tabù, la comunità scientifica ha provato ha spiegare che questo dipende dal sistema nervoso nostro cervello e nel particolare si tratta di un meccanismo di difesa, in cui è presente un fattore genetico.

Il nostro cervello, nel caso delle sostanze amare, associa il gusto amaro a sostanze velenose e dannose per la nostra salute, motivo per cui tendiamo a rifiutarle.

Ebbene si, se non ti piace un cibo particolarmente amaro è colpa del tuo cervello che ti prepara a rifiutare cibi potenzialmente pericolosi, come ad esempio i gusti molto amari e aspri, legati spesso a sostanze velenose o tossiche.

Al contrario, il nostro cervello associa i cibi zuccherati a cibi nutrienti e che ci forniscono energia essenziale per la sopravvivenza.

Ma nel caso del caffè, prenderlo amaro è sicuramente la scelta più corretta, non solo per assaporare il gusto autentico del caffè ma anche per far agire la caffeina nel modo più corretto. 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui