Ecco alcune piccole accortezze da seguire prima di effettuare il prelievo del sangue. Il comportamento corretto prevede i seguenti punti.

Tutto quello che c'è da sapere sul prelievo del sangue
Tutto quello che c’è da sapere sul prelievo del sangue

Prima di effettuare il prelievo del sangue vanno seguiti una serie di comportamenti, atti ad evitare che il risultato possa risultare sbagliato. Ovviamente, le accortezze che elencheremo valgono in generale, però potrebbero esistere esami particolari per cui i seguenti comportamenti vanno modulati in base alle indicazione del medico che li prescrive. In ogni caso, analizziamo cosa bisogna fare prima di effettuare il prelievo.

LEGGI ANCHE —> Sport: è importante per chi lotta contro un tumore, ecco lo studio

Prelievo del sangue – Ecco cosa fare

Prima di tutto, il prelievo va fatto a digiuno, in quanto il cibo che ingeriamo potrebbe influenzare le analisi finali: se per esempio dobbiamo tenere sotto controllo la glicemia e, prima del prelievo, facciamo colazione, l’esame potrebbe risultare alterato a causa degli zuccheri che abbiamo assunto poco prima. Al contrario, si può bere acqua anche fino a cinque minuti prima delle analisi, questo perché l’acqua è priva di sostanze che possano alterare i valori del sangue.

Per quanto riguarda invece quale pasto fare la sera prima del prelievo, è consigliabile mantenere le proprie abitudini alimentari, in quanto lo scopo degli esami è proprio quello di vedere se, nella nostra quotidianità, seguiamo o meno un’alimentazione corretta. Per avere analisi reali, bisogna comportarsi come se niente fosse. L’importante è che il pasto avvenga 8/12 ore prima il prelievo.

Ecco cosa fare prima del prelievo
Ecco cosa fare prima del prelievo

LEGGI ANCHE —> Panni stesi in casa: ecco perchè è assolutamente sbagliato farlo!

Per quanto riguarda quello che NON si può fare, è sconsigliabile fare sport o sforzi fisici 12 ore prima, in quanto potrebbe influenzare i livelli di creatina e rendere le analisi nulle. Stesso discorso vale per massaggi, trattamenti estetici, fisioterapia ed esami ecografici.

Inoltre, come ultima accortezza, bisognerebbe evitare di assumere farmaci il giorno prima del prelievo, perché anch’essi potrebbero alterare gli esami clinici. Tuttavia – ovviamente – da questo discorso sono esclusi i farmaci salvavita o comunque necessari e sotto prescrizione del medico.

Subito dopo aver effettuato il prelievo, è consigliabile bere un bicchiere d’acqua per recuperare la volemia e consentire la stabilizzazione della pressione; inoltre è preferibile assumere alimenti facilmente digeribili (al contrario di come avviene di consueto, la tentazione in genere va su cappuccino e cornetto).

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui