In questo articolo ti forniamo tutti i consigli più utili per come lavare i piumini in casa e risparmiare

Lavatrice (Unsplash)
Photo by PlanetCare on Unsplash

L’inverno è alle porte e le temperature si abbassano sempre di più. Per restare caldi di notte è necessario mantenere ben coperto il letto con i materiali adatti. Ed è così che iniziamo a preparare i nostri amati letti con dei piumini ben caldi.

I piumini permettono di mantenere caldi i nostri letti, donandoci serenità durante le ore notturne. In tanti, infatti, utilizzano i piumini come soluzione principale per l’inverno. Ma sai qual è il modo migliore di lavarli? Ecco come lavare i piumini in casa e risparmiare.

Ecco alcuni consigli su come lavare i piumini in casa

Lavare a mano o in lavatrice? Sono queste le domande che spesso si pone chi, deciso a voler lavare il proprio piumino non sa qual è il modo migliore per farlo. C’è infatti chi, per non pensarci troppo e affidarsi a chi ha le competenze, porta direttamente il piumino in lavanderia.

LEGGI ANCHE –> LIDL, LA VERITÀ: ECCO DA DOVE VENGONO I LORO PRODOTTI

In questo articolo ti mostriamo alcuni consigli su come lavare i piumini in casa in modo da risparmiare. Conoscere i metodi migliori per lavare i tuoi piumini, infatti, ti permetterà di prendere la giusta decisione in base alle tue esigenze e di calmierare le spese.

Ogni tipo di lavaggio dipende dall’imbottitura e dal tessuto di cui è fatto il rivestimento del tuo piumino. Puoi reperire facilmente queste informazioni sull’etichetta del tuo capo: passaggio molto importante prima di decidere se lavarlo a mano o in lavatrice.

Materasso (Unsplash)
Photo by Ty Carlson on Unsplash

Ricorda di lavare il piumino separandolo dagli altri capi, questo perché potrebbe essere macchiato dal colore degli altri tessuti in maniera irreversibile. Fai attenzione anche alle dimensioni della tua lavatrice: se vuoi lavare solo un piumino singolo basterà una lavatrice da 10 kg, mentre per quello matrimoniale è necessaria una da 20 kg.

Il lavaggio a mano per i piumini è abbastanza sconsigliato. Questo perché, essendo un capo molto grande, si rischierebbe di non lavare tutto il tessuto in maniera uniforme. Inoltre, per far sì che il detersivo si sciolga correttamente servirà acqua molto calda.

Piumino (Pixabay)
Foto di StockSnap da Pixabay

Per quanto riguarda i piumini sintetici, il consiglio è quello di lavarli con un ciclo per capi, appunto, sintetici, a 30° C. Impostate, inoltre, la centrifuga a 800 giri, in modo da non stressare il capo.  Se avete un modello rivestito in tessuto al 100%, potete inserirlo nell’asciugatrice a tamburo, in modo da eliminare l’umidità in eccesso.

Per quanto riguarda, invece, i piumini in piuma il discorso è un po’ diverso. Se lavati in lavatrice, i piumini in piuma richiedono un lavaggio per capi delicati e una centrifuga a 800 giri. Utilizzate detersivo liquido e aceto, oppure potete scegliere un lavaggio a secco in una lavanderia.

LEGGI ANCHE –> LOUIS VUITTON: ECCO PERCHÈ LE BORSE COSTANO COSÍ TANTO, NON CI CREDERAI MAI

Terminato il lavaggio, massaggiate il piumino in modo da sistemare le piume nella loro posizione originale e ridare la forma che aveva in origine. Potete tranquillamente utilizzare un’asciugatrice e ricordate di lavare i piumini nelle giornate soleggiate, in modo da far asciugare il capo in tempi brevi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui