Gli alimenti poco conosciuti che aiutano a combattere il colesterolo cattivo; scopriamoli insieme per una dieta equilibrata e sana.

colesterolo cattivo
Combattere il colesterolo cattivo a tavola (foto: Getty Images).

Solitamente, con colesterolo “cattivo” viene indicata l‘eccessiva presenza di lipoproteine a bassa densità (note come LDL), che hanno il compito  di trasportare il colesterolo nel sangue e rilasciarlo a tessuti e cellule del nostro organismo; come in molti casi, questi elementi sono necessari al corretto funzionamento del nostro organismo, ma se in eccedenza possono causare diversi problemi.

Leggi anche –> Gianni Sperti e Paola Barale, la verità sul loro addio. La showgirl: “Lui non…”

L’equilibrio è dunque fondamentale e parte da una buon alimentazione; per questo,  scopriamo insieme i cibi poco conosciuti che aiutano a combattere il colesterolo LDL, dando un grande contributo all’equilibrio dei valori.

Gli alimenti utili per la lotta contro il colesterolo “cattivo”

Partiamo facendo la conoscenza della portulaca, pianta ricca di omega3 di probabile origine asiatica e già usata dagli antichi egizi per la preparazione di rimedi medici. In 100 grammi, la portulaca ha in sé ben oltre 350 mg di acidi anticolesterolo; come facilmente intuibile, un’alleata preziosa, consigliata dalla stessa Oms e anche utile per perdere peso.

Un altro vegetale molto utile è la spirulina, un’alga molto più utilizzata della portulaca anche a livello medico, grazie ai suoi effetti disintossicanti e depuranti; è inserita spesso in integratori e prodotti alimentari e utilizzata, oltre che per combattere il colesterolo, anche per velocizzare il metabolismo.

colesterolo cattivo
Combattere il colesterolo cattivo a tavola (foto: Getty Images).

Dalle alghe passiamo ad alcune bacche provenienti dal Brasile, quelle degli Açaì o euterpe oleracea; queste bacche, ricche di vitamine, sali minerali e antiossidanti, proteggono i capillari e migliorano la circolazione.

Leggi anche –> Muore in montagna durante una gita con gli amici, chi è Francesca Mirarchi

Infine, alleato prezioso è anche la salicornia, una pianta che benché cresca nel fango è ricca di vitamine e minerali; mangiata cotta o cruda a seconda delle preferenze, elimina il colesterolo e aiuta inoltre a depurare sia fegato che reni. Se avete problemi di colesterolo quindi, cercate di sfruttare le proprietà di questi alimenti, facendovi ovviamente seguire da esperti..

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui