Emma Marrone: “Venni massacrata per il look, ai Maneskin nessuno dice niente”

0
143

La cantante Emma Marrone si è scagliata contro i pregiudizi nel mondo della musica: su di lei erano piovute critiche a causa del suo abbigliamento provocante scelto per gli Eurovision, ma il look dei Maneskin invece è stato accolto a braccia aperte. 

Emma Marrone Maneskin

Emma Marrone riparte con il suo tour e decide di togliersi qualche sassolino dalle scarpe sui Maneskin. Il gruppo che ha da poco vinto gli Eurovision è stato osannato da pubblico e critica per l’abbigliamento insolito e sensuale, trattamento che però non è stato riservato ad Emma, la quale sul palco del festival canoro europeo aveva a suo tempo sfoggiato un look azzardato ricevendo però tante critiche. Ecco che cosa ha detto la cantante.

Su di me ci sono ancora pregiudizi e anche sessismo“, rivela Emma Marrone. Il riferimento è (anche) alla sua partecipazione agli Eurovision nel 2014, il famoso concorso canoro europeo al quale la cantante rappresentò l’Italia con il brano “La mia città”.

Invece che essere sostenuta perché avevo portato un pezzo rock come “La mia città”, un atteggiamento non da classica cantante pop italiana che punta sulla voce o sulla femminilità, venni massacrata: si parlò solo degli shorts d’oro che spuntavano sotto l’abito e delle mie movenze“, si è sfogata la cantante durante un’intervista per “Il Corriere della Sera”. C’è un po’ di amarezza e forse un pizzico di invidia nei confronti dei ‘colleghi’ Maneskin, in particolare il front man Damiano, che con il suo gruppo ha vinto l’ultima edizione degli Eurovision. “Ora che Damiano dei Maneskin si presenta a torso nudo e con i tacchi a spillo va bene: è evidente che c’è sessismo“, ha commentato. Emma ricevette voti molto bassi, non riuscendo a conquistare le giurie straniere. “Non feci interviste con Paesi omofobi e razzisti e non arrivarono voti da loro“, ha spiegato al Corriere.

Emma Marrone, ripartono i concerti

Ma i tanti pregiudizi subìti non hanno fermato la cantante che anzi è agguerrita più che mai. “Ho imparato a fregarmene. A volte ero troppo avanti e non sono stata capita“. E così Emma ha iniziato il nuovo tour del 2021. La prima data giovedì scorso a Lignano Sabbiadoro ha portato con sé grande emozione e tanta gioia. “Questo concerto segna il ritorno al live dopo un periodo tremendo, è quasi un mio Primo maggio, una festa dei lavoratori, perché finalmente si torna a suonare e chi lavora ai concerti può tornare a lavorare“, ha commentato la musicista.
Il concerto di sabato all’Arena di Verona invece Emma ha deciso di aprirlo con una dedica all’ex concorrente di XFactor e di Amici Michele Merlo, che quella sera era ancora ricoverato in ospedale e che è morto il giorno dopo per un’emorragia cerebrale dovuta a leucemia fulminante. “Tante persone sono nel mio cuore ma stasera c’è una persona particolare nel mio cuore ed è a lui che dedico tutto questo concerto, tutto il vostro calore e tutta la vostra energia: forza Miky, forza“, aveva detto la cantante.

Leggi anche -> “Non capisco perché un cantante debba fare un test antidroga” dice Luca Bizzarri riguardo ai Maneskin

Leggi anche -> Emma Marrone, le parole sui social per i genitori commuovono i fan

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui