Enrico Ruggeri ricorda i momenti difficili e la droga: ecco come ne è uscito

0
40

Enrico Ruggeri a “Anni 20” si apre e parla senza filtri del suo rapporto con la cocaina: “L’ho provata, non sapevo come spendere i soldi“. Ecco le sue parole.

Enrico Ruggeri cocaina

Enrico Ruggeri, ospite al nuovo programma di Rai 2 “Anni 20” parla di droga e svela quello che fino ad oggi era restato un segreto: da giovane il cantante per un periodo ha abusato di cocaina. Ecco il suo racconto.

La droga alla fine ti coinvolge e ti porta via. Io conosco eroinomani che hanno smesso da vent’anni ma comunque dicono che il loro primo pensiero appena svegli è l’eroina, anche se non si fanno più da anni“. Inizia così Enrico Ruggeri a parlare di un argomento delicato come quello della dipendenza da sostanze psicoattive. Ad intervistarlo è Francesca Parisella, all’interno di un nuovo format firmato Rai 2 che è partito con il botto. Il programma “Anni 20” nella sua prima puntata ha avuto come ospite anche il noto cantante.

Enrico Ruggeri intervistato ad “Anni 20”

L’eroina è il rientro nella placenta, è la fuga da tutto, è la droga che illude. Le prime volte sono meravigliose, stai molto bene. Poi stai male tutto il giorno fino a quando ti fai. Dedichi tutta la tua giornata alla ricerca dell’eroina“, ha dichiarato il cantante condannando la sostanza di cui ancora in troppi abusano.
Non si è parlato solo di eroina, però, ma anche di un’altra terribile droga della quale per un periodo anche Ruggeri stesso ha abusato, la cocaina.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Enrico Ruggeri (@enrico_ruggeri)

Enrico Ruggeri: il rapporto con la cocaina

Come è uscito lei dalla droga?“, gli chiede l’intervistatrice Francesca Parisella.
Io sono stato uno ‘stupidotto’ consumatore occasionale di cocaina“, risponde il cantante, “perché in quel momento dovevo trovare un modo per spendere tutti i soldi che guadagnavo. La discografia in quegli anni era veramente florida“, inizia a raccontare senza filtri Enrico.
Ne sono uscito da un giorno all’altro semplicemente perché la cocaina, soprattutto nella Milano degli anni ’80, non crea amici ma crea compagni di merende“.

Ruggeri ha chiarito poi nello specifico che cosa lo ha spinto a dire ‘basta’ alla droga. “Memore di quello che mi disse una volta mio padre: ‘cerca di frequentare persone alla tua altezza’, mi sono reso conto che non ritenevo tollerabile che da qualche parte uno che magari era stato mio compagno di merende in una discoteca alle 3 di notte potesse dire guardandomi in televisione al suo vicino di divano: ‘Vedi, Ruggeri è mio amico, io ho pippato con lui‘. Questo pensiero era per me insopportabile“.
È stato proprio questo quindi il motivo per cui Ruggeri è riuscito a dire basta alla cocaina, nonostante le forti e continue pressioni sociali.

Leggi anche -> Elettra Lamborghini con il Covid: Tommaso Zorzi ci ripensa e torna

Leggi anche -> Fabrizio Corona ricoverato in psichiatrica: come sta adesso

Ho smesso da un giorno all’altro senza problemi. La cocaina dà una dipendenza molto forte solo dal punto di vista psicologico, mentre l’eroina la dà anche dal punto di vista fisico. Per cui tutte le volte che vedevo qualcuno che me la offriva mi inventavo una scusa. Non mi sono più fatto“, ha raccontato nel corso della trasmissione.

Dopo un avvertimento a tutti i genitori che si devono accorgere in tempo dei campanelli d’allarme nei figli, Ruggeri ha rilasciato una dichiarazione che può essere di grande insegnamento, soprattutto ai più giovani: “La vita una e bisogna spenderla bene, bisogna spenderla con persone che meritino di essere frequentate

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui