Le commoventi parole di apertura del festival di Sanremo 2021 dette da Amadeus prima di iniziare la gara

amadeus

Dopo tante polemiche finalmente è partita la 71ima edizione del Festival di Sanremo. Amadeus e Fiorello anche quest’anno sono stati confermati come coppia e la partenza è stata davvero entusiasmante. Il direttore Artistico si è presentato sulla scalinata da solo e prima di scendere le famosissime scale si è fatto il segno della croce. Un augurio per lui e sopratutto per queste 4 serate, che saranno all’insegna del divertimento e non solo.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Sanremo 2021 (@festival.sanremo2021)

Amadeus presenta il 71imo festival di Sanremo

Dopo aver sceso le scale, Amadeus ha voluto leggere una breve lettera che ha scritto prima di entrare in studio. Il conduttore ha voluto ringraziare tutti coloro che hanno reso possibile questa seconda sua conduzione, nonostante le tanti difficoltà dovute all’emergenza sanitaria dovuta da Covid 19.

Infatti, all’inizio qualcuno ha addirittura insinuato che il festival della canzone italiana quest’anno non sarebbe dovuto andare in onda, ma Amdeus ha voluto precisare le sue motivazioni che lo hanno spinto ad accettare. Una seconda conduzione, ovviamente accettata anche perchè in compagnia del suo grande amico e collega Rosario Fiorello, che si è presentato con un abito rosa a fiori dal peso di 21 kili.

La lettera commovente del direttore artistico

Una lettera quella scritta da Amadeus molto commovente e letta in un teatro quasi vuoto. Un fatto insolito, tanto che resterà per sempre nella storia del festival. Purtroppo, sappiamo benissimo che non è stato di certo colpa sua, ma le norme anticovid non hanno permesso la presenza del pubblico.

Nelle sue parole, lette con grande umiltà, tutta la gratitudine agli organizzatori, ai tecnici,al direttore Rai, all’orchestra e ai partecipanti in gara. Amadeus ha precisato che durante la puntata sentiremo spesso gli applausi, un modo per sentire “calore” e affetto. Ovviamente si tratta di applausi registrati, “ma mi rincuora pensare che siano i vostri applausi da casa”, ha concluso.

Dopo di lui, ha subito preso la palla al balzo Fiorello che con ironia si è rivolto alle sedie vuote: “Siete voi gli spettatori di questa edizione del Festival di Sanremo. Alzate i braccioli, applaudite. E concludendo ha riportato una frase di Carla Fracci. “Non riempite le poltrone solo con il c**o, serve il crevello“. 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui