Domenica Live, Francesca parla della violenza subita: “Ha allungato le mani”

0
100

Francesca Cipriani ospite a Domenica Live ha parlato per la prima volta in tv della violenza subita a 19 anni ed il pubblico è rimasto scioccato. Ecco il racconto della famosa showgirl.

Francesca Cipriani violenza

Francesca Cipriani ha raccontato per la prima volta in tv l’esperienza di violenza che da giovanissima ha dovuto subire quando ancora lavorava in una boutique a Sulmona, suo paese natale. Il suo racconto ha lasciato senza parole Barbara D’Urso e tutti i telespettatori da casa: “Lui ha allungato le mani e io ero talmente terrorizzata che sono svenuta“, ha spiegato. Ecco come sono andati i fatti e come la nota showgirl ha reagito.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da @domenicalive

Il lavoro nella boutique

Avevo 19 anni e lavoravo in una boutique a Sulmona, durante il mio primo approccio lavorativo“, ha iniziato a raccontare Francesca Cipriani parlando del terribile episodio che le è successo da molto giovane con il titolare del negozio.
Come la Cipriani ha raccontato, il proprietario all’orario di chiusura serale sequestrò nel negozio la showgirl, allora ragazzina, chiudendo ben due porte della boutique: sia quella interna affacciata sulla vetrina sia quella esterna che dava sulla strada.

Cipriani: “Bloccata senza possibilità di muovermi”

Stavo facendo i calcoli di chiusura per chiudere la cassa“, ha spiegato Francesca, “quando è arrivato il titolare che mi ha bloccata dietro al bancone e ha cercato di violentarmi“. Parole forti, le sue, che hanno lasciato incredulo il pubblico da casa.
Specificando di non essere stata picchiata, la Cipriani però ha spiegato come sia stata immobilizzata senza possibilità di muoversi mente tutto avveniva in silenzio, senza che l’uomo dicesse una parola ma agendo concretamente.

Ha allungato le mani, mi teneva i polsi. Davanti avevo il bancone e dietro c’era lui“, ha raccontato, descrivendo l’uomo come molto possente. Nonostante anche la showgirl non fosse propriamente esile, Francesca non riusciva in nessun modo a liberarsi dalle grinfie di quell’uomo di 50 anni alto 1.95 e molto forte: “Cercavo di districarmi ma non riuscivo perché aveva più forza di me, non riuscivo nemmeno ad urlare“.

Lo spavento per lo svenimento e la fuga di Francesca

Ad un certo punto oltre alla parola, però, all’allora 19enne Francesca è iniziato a mancare anche il respiro, cosa che l’ha portata ad impallidire e a perdere i sensi.
È stato solo grazie a quello e alla conseguente preoccupazione dell’uomo che le ha testato il battito cardiaco che la Cipriani era riuscita a fuggire, liberata dal titolare del negozio proprio perché spaventato per il suo svenimento.
Un “calvario durato più di un’ora” che fortunatamente si è concluso bene, con la mamma di Francesca che stava aspettando la figlia fuori dal negozio, preoccupata dal fatto che la figlia non fosse ancora rientrata a casa dopo il turno di lavoro e che subito l’ha accompagnata in ospedale, visto che Francesca era visibilmente sotto shock: ancora incapace di parlare, la 19enne era sudata ed estremamente impaurita.

Leggi anche -> Domenica Live: Nicolò Zenga contro il padre Walter “mi ha bloccato su IG”

Leggi anche -> “Mario Ermito e Giacomo Urtis hanno consumato”: la conferma della Cipriani in radio

Bisogna denunciare subito queste persone, non bisogna avere paura“, ha concluso la Cipriani. “Io ho scoperto che prima di me lo aveva fatto anche con un’altra donna“, ha aggiunto, “e se lo avessi saputo prima non sarei di certo andata a lavorare lì“.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui