Sanremo 2021, confermate le date con una sorpresa: sì al pubblico ma senza nave

0
25

I vertici della Rai si sono riuniti nuovamente per capire come organizzare il 71° Festival di Sanremo: no alla nave ma sì al pubblico, e le date sono state ufficialmente confermate. Ecco tutti gli ultimi dettagli sulla prossima edizione del Festival canoro più seguito d’Italia.

Festival Sanremo aggiornamenti: date pubblico e nave

Le date sono ufficialmente confermate, il pubblico sarà presente ma il Festival non si svolgerà sulla nave da crociera come previsto: tutti gli aggiornamenti sulla 71esima edizione del Festival di Sanremo 2021 sono stati resi pubblici dalla nota Rai emessa a seguito di una riunione tra i vertici Rai.

Sanremo all’epoca del Covid: niente nave?

Come si può organizzare il solito appuntamento annuale del seguitissimo Festival di Sanremo nell’epoca del Covid, rispettando cioè tutte le normative anti-contagio da Coronavirus? Questa la domanda alla quale hanno cercato di rispondere i vertici Rai delle strutture coinvolte nell’organizzazione in una riunione con il direttore artistico Amadeus, al termine della quale hanno fatto sapere in una nota che, tra le altre cose, la decisione presa è stata quella di rinunciare alla tanto chiacchierata nave da crociera.
Tra i temi discussi in riunione, infatti, centrale è stata l’attenzione dedicata al Protocollo sanitario e organizzativo del Festival, che non ha però influito sulle date previste.

Dopo settimane di ipotesi, di voci che vedevano l’evento posticipato all’estate e di vari rumors che si sono susseguiti, le date sono state ufficialmente confermate: il festival di Sanremo si svolgerà dal 2 al 6 marzo e, sorpresa, si terrà con il pubblico presente in sala. “Il Protocollo sanitario e organizzativo sarà a breve sottoposto alle autorità competenti in modo da poter prevedere una presenza del pubblico nella platea del Teatro Ariston“, si legge in nota. Un nuovo rimescolamento delle carte in tavola, che è stato obbligato dopo le ultime disposizioni in materia anti-Covid con il nuovo Dpcm, la cui validità resterà in corso fino al 5 marzo.

Festival di Sanremo: via libera al pubblico

Il Festival sarà il primo grande evento a svolgersi in tempi di Covid con la presenza del pubblico in sala: sono state messe così a tacere le voci che circolavano da tempo e che prevedevano uno slittamento o addirittura una ipotetica cancellazione del Festival.
Ma la totale eliminazione dell’appuntamento annuale canoro non era stata nemmeno presa in considerazione dalla Rai e anzi a stento aveva preso piede l’ipotesi dello slittamento.
Dalle parti di Viale Mazzini infatti si è sempre stati molto ottimisti sul riuscire a trovare un modo per permettere lo svolgersi del Festival con assoluta regolarità e correttezza, nel rispetto delle norme anti-contagio che prevedono distanziamento e utilizzo dei dispositivi di protezione individuale.

E sembra infatti che sarà proprio così, con un pubblico in sala composto da persone che saranno inquadrate come lavoratori dello spettacolo, permettendo così la loro permanenza nel teatro anche dopo le 22, l’ora in cui scatta il coprifuoco nazionale. Inoltre, buona parte degli spettatori potrebbero essere medici e infermieri vaccinati, un modo per ringraziarli e contemporaneamente riuscire così a sensibilizzare sull’argomento.
Con una platea in grado di ospitare più di 1200 persone il pubblico verrà ridotto massimo a 500 ospiti e la galleria dedicata interamente ai fotografi, mentre l’idea della nave è quasi certamente scartata, come si legge nella nota Rai che fa chiaro riferimento al “Teatro Ariston” come luogo dove si svolgerà lo spettacolo, dando ragione a chi vedeva molto difficile, se non impossibile, la realizzazione di questa soluzione.

Leggi anche -> Jasmine Carrisi spiazza tutti: “Sanremo in coppia con papà? Non lo farei mai”

Leggi anche -> Morgan fuori da Sanremo, si scatena contro Amadeus e il suo Festival: “Una manica di bambocci”

Queste le idee al vaglio nel Protocollo presentato e che restituiscono un’immagine di un Festival in versione ridotta ma che promette comunque grandi faville.
Tanti infatti gli ospiti che stanno già facendo salire l’asticella, anche se questi non saranno divi internazionali a causa della quarantena e di budget (per il Festival di quest’anno è previsto un taglio di ben 600 mila euro).
Tra i nomi già svelati, ci sono quelli di Elodie, Achille Lauro e il calciatore Zlatan Ibrahimović.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui