Beppe Grillo, qualsiasi accordo pur di continuare ad avere Conte a Palazzo Chigi

0
214
Fonti ed evidenze: Huffington Post, Fanpage

Beppe Grillo richiama alla responsabilità Opposizione e Maggioranza, chiedendo cooperazione. Salvini si dice contrario ad un “minestrone” di partiti politici.

Grillo Salvini 13/1/21 Leggilo.org
Getty Images/Andreas Solaro

Sulla crisi di Governo si sono espressi i rappresentanti di quasi tutti i partiti italiani: gli ultimi a parlare sono stati Beppe Grillo e Matteo Salvini. I due non si trovano affatto d’accordo in merito alla gestione della crisi che rischia di costare la poltrona a Giuseppe Conte e di mandare a casa il  Governo. Grillo ha chiesto responsabilità a tutti i partiti, chiedendo di riunire le forze per affrontare una situazione – la pandemia di Coronavirus – già difficile da risolvere senza liti intestine alla coalizione di Governo: “Non può esistere in questo momento una distinzione tra Maggioranza ed Opposizione perché tutti i rappresentanti del popolo devono contribuire uniti a sostenere, in uno dei momenti più bui della sua storia, il Paese”, ha detto lo storico volto dei pentastellati, lanciando una frecciatina non tanto velata a Matteo Renzi nel momento in cui ha chiesto di non pensare a “calcoli elettorali” in un momento così buio per l’Italia.

“Lavoriamo per la ricerca di un obiettivo condiviso che altro non può essere che la ricerca del bene comune per il Paese e colmiamo quel vuoto e la disaffezione che la politica ha lasciato in questi anni nell’animo degli italiani”, è l’appello del fondatore del Movimento Cinque Stelle che riconosce ora la gravità della crisi e chiede compattezza nell’affrontare la pandemia. L’appello di Grillo non è però piaciuto a Matteo Salvini che ha affermato di non voler collaborare con determinati partiti: “Noi siamo pronti ma non per i minestroni, non mi interessa. Vedo che Grillo dice ‘tutti dentro’. Siamo passati dalla rivoluzione a Cinque Stelle al governo Conte-Mastella. Io con certa gente non posso avere niente a che fare“, le parole esatte del segretario del Carroccio. E’ dello stesso avviso il principale alleato di Salvini all’Opposizione, Giorgia Meloni di Fratelli d’Italia che afferma: “Credo che nei due rami del Parlamento una maggioranza che mette al centro questo rilancio, col Centrodestra a farne da guida, sia la soluzione migliori. Sempre che ovviamente non ci siano le elezioni”. 

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui