Roberte Bolle annuncia ufficialmente il suo ritiro dalle scene internazionali. Una scelta che il ballerino spiega durante un intervista a Sky TG 24. Roberto Bolle è uno tra gli artisti più apprezzati nel panorama della danza classica e l’unico ad essere stato sia Étoile del Teatro alla Scala di Milano che Principal Dancer dell’American Ballet Theatre di New York. Una carriera sorprendente che ha fatto conoscere la danza classica anche al di fuori dei teatri.

Roberto Bolle

E’ ufficiale Roberto Bolle appenderà le scarpette al chiodo e presto si ritirerà dal palcoscenico. L’annuncio è stato fatto dallo stesso ballerino durante un’intervista a Sky Tg24. Una notizia che ha rattristato tutti i suoi fan che si sono chiesti perché il ballerino voglia andare in pensione così giovane. Roberto Bolle che ha compiuto  45 anni lo scorso 26 marzo, durante l’intervista, ha spiegato che pur essendo effettivamente giovane, è di prassi che tutti i ballerini vadano in pensione intorno ai 47 anni e quindi di ritirerà tra un anno e mezzo. Secondo il ballerino un uomo di 47 anni ha un’ età tersicorea che non permette più di essere fisicamente performante.  Roberto Bolle  non danzerà più  sul palcoscenico, ma non si arresteranno invece i suoi tantissimi impegni in televisione. Il ballerino non vuole anticipare nessuna notizia, ma il grandissimo successo che hanno registrato le sue apparizioni sul piccolo schermo potrebbero garantirgli una maggior presenza in tv, soprattutto quando avrà meno impegni in teatro.

LEGGI ANCHE > GFVIP: ECCO PER QUALE MOTIVO GIADA DE BLANCK NON ENTRERÀ NELLA CASA

Roberto Bolle

Una notizia già confermata da tempo è la sua partecipazione a Danza Con Me, il varietà di capodanno, che andrà in onda su Rai Uno il primo giorno del 2021. La carriera e la notorietà di Roberto Bolle  non sono state eguagliate da nessun altro ballerino italiano fin ad ora. E’ stato il primo ballerino scelto per essere l’ Étoile del Teatro alla Scala di Milano e anche Principal Dancer dell’American Ballet Theatre di New York. Ha balalto nel 2004 in Piazza San Pietro al cospetto di Papa Giovanni Paolo II. Oltre ad essere un professionista di altissimo livello è stato capace di portare l’amore per la danza anche fuori dal elitè dei teatri, facendo conoscere ed apprezzare la danza classica ad una vastissima fetta di pubblico.

LEGGI ANCHE > GF VIP, NATALIA PARAGONI PARLA DI ANDREA ZELLETTA E LANCIA UN’ACCUSA A GIULIA DE LELLIS

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui