Roma, i cinghiali sono da abbattere, dice il Sindaco: la polizia spara tra le grida dei residenti

0
4
Fonti ed evidenze: La Repubblica, Il Messaggero

A Roma è scoppiata una violenta polemica per l’abbattimento di un gruppo di cinghiali da parte della Polizia Provinciale: sotto accusa il sindaco ed il presidente della regione.

Roma cinghiali GETTY 17 ottobre 2020

A Roma i casi di animali selvatici – in questo caso, cinghiali – che sconfinano nelle aree abitate in cerca di cibo sono piuttosto comuni ma, con tutta probabilità, l’ultimo episodio avvenuto in queste ore è unico nel suo genere: agenti della Polizia Provinciale armati di fucili che, dopo aver intrappolato un gruppo di cinghiali – una madre e sei cuccioli – aprono il fuoco, abbattendo gli animali. E’ successo nel XIII Municipio in Via della Cava Aurelia – riferisce Il Messaggero – dove le forze dell’ordine hanno dato la caccia agli animali selvaggi avvistati nel quartiere ieri notte fino ad intrappolarli all’interno di un parco giochi, debitamente evacuato. A quel punto, gli agenti hanno preso le armi ed aperto il fuoco sugli animali, abbattendoli tutti.

FOLLIA A ROMA: POLIZIA SPARA AI CINGHIALI E GLI ABITANTI SI INFURIANO

Follia ieri sera a Roma: il Comune avrebbe autorizzato l'abbattimento di 7 cinghiali che da tempo vivevano dentro un parco, nonostante la disponibilità di diverse associazioni animalista a prendersene carico. Gli animali braccati dalle forze dell'ordine, uccisi a colpi di pistola davanti i residenti e gettati dentro camion della spazzatura.La rabbia dei cittadini esplode. Sul posto anche Striscia la Notizia.

Pubblicato da Enrico Rizzi su Sabato 17 ottobre 2020

 

 

La questione ha causato grande controversia soprattutto tra gli animalisti del gruppo Oipa che hanno ripreso l’abbattimento per poi rendere pubblico il video: “Bastardo! Metti giù il fucile! E’ una mamma!”, grida uno dei presenti all’indirizzo di uno degli agenti che prende di mira il grosso animale – riporta La Repubblica. La presenza degli attivisti ha scatenato una protesta che ha causato l’intervento di altri agenti, chiamati a calmare la situazione. La pericolosità dei cinghiali, specialmente quando sono in presenza dei propri cuccioli, è fuori discussione ma sono in molti a ritenere che l’abbattimento delle bestie non fosse l’unica strada percorribile: “Le amministrazioni potevano agire diversamente. Innanzitutto, sappiamo che i cinghiali vengono nelle aree abitate per frugare tra i rifiuti. E’ colpa loro o di chi non sa gestire la raccolta della spazzatura?”, recita il comunicato dell’Oipa.

SCANDALOSO, Mamma cinghiali ed i suoi piccoli uccisi nella notte a Roma

SCANDALOSO, Mamma cinghiale ed i suoi piccoli UCCISI nella notte a Roma. Purtroppo è tutto vero.Nella notte anzichè essere narcotizzati, gli animali sono stati uccisi. Come riportano anche oggi i giornali (La Repubblica): "Venerdì sera, alle 21, dopo una giornata passata nell'incertezza, alla ricerca di una soluzione all'insolito problema, sono arrivati sul posto gli uomini della polizia provinciale armati di fucile per narcotizzare gli animali. Ed è montata la rivolta. Non contro i cinghiali, ovviamente. Oltre alle associazioni animaliste, sono scesi cittadini dei palazzi limitrofi, altri ne sono arrivati da tutta Roma, per accertarsi che i cinghiali fossero trasferiti nella natura.Ma fin dall’inizio l’atmosfera è apparsa tutt’altro che pacifica nei confronti degli animali e lì, contro il Comune, la Regione e il protocollo che hanno firmato sul tema dei cinghiali, è montata la protesta. “Mamma e cuccioli sono stati ammazzati — spiega Ilaria Riccitelli, volontaria Enpa, Ente protezione animali, che era sul posto — È stato un omicidio: sono stati narcotizzati dalla polizia provinciale. Poi i veterinari della Asl hanno eseguito due punture con liquido mortale”. E infatti i corpi degli animali, che molti speravano essere “solo” addormentati, sono stati caricati su di un camion “speciale”: “Materiale di categoria 1 destinato all’eliminazione, Regione Lazio” 🔴 Video della Notte dalla pagina Youtube: The Onironaut 👉 Link: https://www.youtube.com/watch?v=bSW-s6nyAf4‼️ Pronti ad Azioni Importanti per quanto di Scandoloso è avvenuto‼️

Pubblicato da Partito Animalista Italiano su Sabato 17 ottobre 2020

Anche tra i membri dell’opposizione, non mancano le proteste: “Quanto è avvenuto ieri sera a due passi dal Vaticano è un esempio della pessima gestione della città ad opera di Zingaretti e del sindaco Virginia Raggi. Un abbattimento barbaro che si poteva evitare, in primis svuotando regolarmente i cassonetti dai rifiuti che attirano animali selvatici”, dichiara Francesco Figliomeni, consigliere di Fratelli d’Italia imputando a sua volta la colpa dell’accaduto alle istituzioni.

i

 

Per affrontare l’emergenza dei cinghiali a Roma, le istituzioni ricorrono come in questo caso all’utilizzo di armi con dardi sedativi. Gli animali abbattuti vengono catalogati come “materiale destinato all’elminazione” e portati via dalle autorità. Monica Cirinnà, senatore del Partito Democratico propone una via diversa ed afferma: “Ci sono soluzioni meno violente come il censimento degli esemplari e la pulizia della città. Tutte cose che in passato venivano fatte a Roma”. Si tratta solo dell’ennesimo, grave problema da risolvere per il sindaco della Capitale Virginia Raggi che ha recentemente annunciato di volersi anche candidare per un secondo mandato.

Manfredi Falcetta

 

Fonte: La Repubblica, Il Messaggero

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui