L’Europa chiede più tasse all’Italia: e ora potrebbe tornare l’Imu sulla prima casa

0
8

La proposta arriva da Paolo Gentiloni, Commissario europeo all’Economia in quota PD: reintrodurre l’Imu sulla prima casa.

L’Europa chiede più tasse agli italiani. E, a quanto pare, per il momento il Commissario all’Economia Paolo Gentiloni non si oppone. E’ quanto emerso da una recente interrogazione rivolta al Dem Gentiloni  dall’europarlamentare leghista Silvia Sardone. Nell’interrogazione – riporta Il Giornale – venivano chieste essenzialmente tre cose:  In particolare, si chiedevano a Gentiloni tre cose: la prima se, su richiesta dell’Europa, si intende ripristinare l’Imu sull’abitazione principale degli italiani, ovvero sulla loro prima casa. In seconda battuta si chiedeva al Commissario Gentiloni se è prevista in Italia l’introduzione di una tassa sul patrimonio. Infine Sardone chiedeva all’esponente del PD di manifestare la sua posizione sulla fiscalità in Italia.

La risposta di Paolo Gentiloni è stata piuttosto chiara: la Commissione ritiene che i principali problemi del nostro Paese risiedano nell’elevato carico fiscale che grava sul lavoro e nell’elevato livello di evasione fiscale. Pertanto si ritiene che abolendo l’esenzione dell’Imu sulla prima casa si potrebbe ridurre la tassazione sul lavoro. Ma non solo. Il Commissario Gentiloni ha aggiunto che ripristinare la tassa sull’abitazione principale sarebbe un incentivo a lavorare di più. Il ché – secondo le analisi della commissione europea – avrebbe ripercussioni positive sulla crescita economica.

Fatto sta che, ad oggi, dopo i mesi di lockdown a causa dell’emergenza Covid, l’Italia deve fare i conti con una popolazione sempre più povera. Dai piccoli e medi imprenditori che non sono riusciti a rialzarsi fino ad ex baristi ed ex camerieri che hanno perso il posto. Come riferisce Il Sole24Ore,tra febbraio e giugno circa mezzo milione di italiani hanno perso il lavoro. I ristoranti stanno vivendo una crisi che non vedevano da anni con un calo delle prenotazioni che sfiora il 40%. E se saranno costretti alla chiusura anticipata, la situazione peggiorerà ulteriormente. Anche i negozianti sono in crisi per la mancanza di turisti. Insomma, dopo la proposta di triplicare l’Imu ai proprietari di locali commerciali che – non trovando inquilini o inquilini paganti – li hanno  lasciati sfitti per più di 12 mesi, ora la reintroduzione dell’Imu sull’abitazione principale potrebbe davvero dare il colpo di grazia a tante famiglie.

Samanta Airoldi

Fonte: Il Giornale, IlSole24Ore

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui