Misterioso cantante gay alla Stazione di Milano: Ligabue rompe il silenzio

0
7

Luciano Ligabue rompe il silenzio sull’extra-scoop di Dagospia. E’ lui il “cantante gay” fotografato alla Stazione di Milano?

Giorni fa Dagospia ha lanciato quello che ha chiamato un “Extra-Scoop”: la foto di un presunto cantante, il cui viso era coperto dai “pixel”, che sembrava baciare in bocca un altro uomo alla stazione di Milano. Il sito parlava di un “famosissimo e assai macho cantante italiano”, che “limonava con passione” alla Stazione Centrale di Milano con un “virile maschione che non riusciva a controllare le sue mani tanto da strizzargli il culo con cupidigia”. E affermava che l’artista sarebbe “noto per il suo successo con le donne”, essendo anche considerato “da sempre” un sex symbol. E così per giorni ci siamo chiesti appassionatamente: chi sarà mai il tale?

Le somiglianze con Luciano Ligabue hanno fatto subito scatenare i suoi fan. A dire il vero, la somiglianza dei colori e dell’acconciatura dei capelli, nonché un certo stile somigliante, e un anello identificato nella foto. Perché il viso, ovviamente, non si vedeva. Il mistero si infittiva perché la foto ritraeva un uomo con una sigaretta in mano, mentre Ligabue è un noto non fumatore. E così il rocker è dovuto intervenire per fare chiarezza sulla foto. E lo ha fatto insieme al giornalista Massimo Cotto, in una vera gag sul palco del Teatro Asioli di Correggio, per la presentazione del suo nuovo libro. I due hanno ironizzato sulla foto pubblicata da Dagospia. “Massimo, se comincio a fumare ti avviso prima“, ha detto Ligabue riferendosi alla sigaretta che il misterioso cantante teneva in mano. E Cotto ha fatto una domanda categorica, forse anche lui bramoso di conoscere la verità: “Quindi non sei tu quello nella foto?” E Ligabue ha risposto: “No, non sono io“, raccomandandosi con il pubblico di fare molta attenzione alle fake news.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui