“Le persone deboli vengono lasciate indietro”: Daniela Martani licenziata da Radio Kiss Kiss

0
9

Daniela Martani è stata licenziata da Radio Kiss kiss. La causa, dice lei, potrebbero essere le sue affermazioni forti e le sue prese di posizioni ideologiche sul tema dei vaccini e sulla questione del Covid.

Dove va la massa non va di certo Daniela Martani. L’ex concorrente del Grande Fratello non smette di far parlare a causa, anche, delle sue prese di posizione su temi talvolta delicati e scottanti. Le sue idee sul Coronavirus non smentiscono il profilo della donna, nuovamente in controtendenza alla vulgata comune. Decisamente schierata sul fronte dei negazionisti, anche se lei nega, ha preso parte anche alla manifestazione tenutasi a Roma giorni fa contro l’obbligo di mascherina. “Non mi sento negazionista perché in realtà sono informata. Leggo e mi informo attraverso altri canali, ma anche riferendomi ad altri professionisti che continuano a dire che ormai il virus ha perso carica virale“, ha affermato la donna intervistata a Radio Radio. L’ex protagonista del Gf ha poi ricordato che il virus non produce più i morti che produceva a febbraio e che molti decessi sono causati da malattie pregresse.

Daniela Martani si è quindi scagliata contro il Governo e contro la decisione di prolungare lo stato di emergenza, decisione priva di fondamento e che limita notevolmente le libertà personali, i diritti previsti dalla costituzione. In merito alle sperimentazioni varie di un vaccino in grado di proteggerci dal Covid, Daniela Martani ha affermato categoricamente non solo di non volerlo fare, ma anche di essere contro l’obbligatorietà. Alla domanda di Saverio Tommasi – “E se io fossi immunodepresso?” – lei ha risposto: “Mi dispiace per te, nel senso che anche in natura gli animali più deboli vengono in qualche modo lasciati indietro”. Frasi che hanno sicuramente fatto scalpore e che avrebbero avuto anche una grave conseguenza, stando a quanto scritto in un lungo post su Instagram. “Come effetto delle mie posizioni non allineante alla narrazione attuale sul #Coronavirus si interrompe dopo tre anni, la mia collaborazione con #RadiokissKiss nel programma #PippoPeloShow“, scrive la Martani esprimendo profondo rammarico per l‘interruzione della collaborazione.

La donna ha poi chiesto che le motivazioni di questa decisione, in quanto “segnale di un’erosione allarmante di diritti fondamentali e di un controllo pervasivo delle nostre vite private, delle nostre opinioni, pensieri, spazi”, fossero rese pubbliche. Infatti, stando a quando dichiarato, nella telefonata intercorsa ieri con il direttore del network sarebbe emerso che la decisione di licenziare la Martani sarebbe stata presa proprio a seguito delle sue esternazioni e delle sue prese di posizione sulla questione Covid, di certo non conformi a quelle circolanti in giro. “Quel che non è accettabile e si configura come una ferita alla dignità, alla libertà di tutti, è che il mancato rinnovo del contratto non è avvenuto perché scaduto, ma in considerazione di opinioni e prese di posizione esternate nella mia vita privata”, prosegue la donna nel suo sfogo. La decisione di licenziare la donna è stata quindi vista come un attentato alla libertà di espressione: “Siamo davvero un paese perduto piegato al pensiero unico e dominante“, conclude.

Così, dopo tre anni di collaborazione, la ragazza ha visto conclusa la sua collaborazione con Radio Kiss Kiss. Eppure, il direttore responsabile Walter De Maggio ha smentito la versione ufficiale della Martani: “Nessuna telefonata. Ho avvallato la decisione dell’editore di non rinnovare un contratto scaduto. E non vi è alcuna correlazione con le opinioni personali.” Versione a sua volta smentita dalla Martani, che ha affermato di non aver ma parlato con Di Maggio ma di essersi interfacciata con Antono Irace, colpevole di averle detto che il licenziamento era dovuto al Covid.

View this post on Instagram

Come effetto delle mie posizioni non allineante alla narrazione attuale sul #Coronavirus si interrompe dopo tre anni, la mia collaborazione con #RadiokissKiss nel programma #PippoPeloShow. Il mio profondo rammarico per l’interruzione della collaborazione con tutto il gruppo del Pippo Pelo show è un fatto privato. Pubbliche devono essere però le motivazioni di questa decisione, perché segnale di un’erosione allarmante di diritti fondamentali e di un controllo pervasivo delle nostre vite private, delle nostre opinioni, pensieri, spazi. Nella telefonata intercorsa ieri con il direttore del network è emerso che la decisone di non rinnovarmi il contratto, è stata presa a seguito delle mie esternazioni e le mie prese di posizione sulla questione Covid non conformi a quelle circolanti su TV, pubbliche e private, ma vicine alle più articolate e rassicuranti indicazioni dei professor Zangrillo, Clementi, Bassetti, Palù, Tarro tutti professionisti di altissimo livello che continuano a diffondere informazioni serie e non allarmistiche. Ammesso e non concesso che chi è stato ingaggiato da un network debba rispettarne la politica editoriale, quel che non è accettabile e si configura come una ferita alla dignità, alla libertà di tutti, è che il mancato rinnovo del contratto non è avvenuto perché scaduto, ma in considerazione di opinioni e prese di posizione esternate nella mia vita privata, che non è al servizio o al soldo delle linee editoriali di nessuna emittente pubblica o privata che sia. Forse qualcuno sarà contento, anche se proprio non capisco come si possa essere contenti che una persona perda il lavoro soprattutto in questo periodo storico, se non si capisce che questo è un attentato alla libertà di espressione e di azione e che quindi ognuno di voi potrebbe subire lo stesso trattamento ed essere cacciato dal lavoro per qualsiasi motivo in qualsiasi momento, siamo davvero un paese perduto piegato al pensiero unico e dominante. I commenti offensivi o di derisione saranno cancellati e gli utenti bloccati.

A post shared by Daniela Martani (@danielamartani) on

Fonte: Daniela Martani Instagram, Radio radio

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui