Home Persone Febbre alta e dolori al petto: Mara, infermiera, muore a 25 anni

Febbre alta e dolori al petto: Mara, infermiera, muore a 25 anni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:36
CONDIVIDI

La giovane è stata stroncata da un’infezione miocardica. Inizialmente era stata sottoposta al test per il Covid-19. Per lei non c’è stato nulla da fare. 

Mara Zara - Leggilo.org

Una tragica notizia ha sconvolto la comunità di Casal di Principe, Comune di meno di 22mila abitanti alle porte di Caserta. La giovane Mara Zara, di 25 anni, è deceduta a causa di una miocardite, un’infiammazione ai muscoli del cuore dovuta ad una grave infezione. Come scrive Il Messaggero, la giovane, dopo aver accusato sintomi influenzali, febbre alta e difficoltà respiratorie, era stata trasferita in ospedale e subito erano partiti i protocolli per il test per il Coronavirus. Mara infatti si era laureata in Scienze Infermieristiche appena due anni fa, ed era stata assunta come infermiera in un’azienda sanitaria a Padova, in Veneto, Regione molto colpita dall’epidemia e terza per numero di contagi dopo Lombardia ed Emilia-Romagna. Dopo la negatività del test, il personale medico è riuscito ad individuare le cause del malore ma le condizioni di salute della ragazza sono immediatamente precipitate.

L’infezione al cuore ha portato altre importanti complicazioni, che hanno reso necessario il coma farmacologico nella notte tra martedì e mercoledì. Il giorno dopo è arrivato il decesso: l’infezione aveva ormai compromesso numerosi organi vitali, non dando purtroppo scampo alla giovane. Mara era fidanzata e tra pochi mesi sarebbe dovuta convolare a nozze. Un dramma che ha sconvolto tutta la popolazione: Mara era una ragazza semplice e ben voluta da tutti. Tantissimi, anche in queste ore, i messaggi di solidarietà, di cordoglio e vicinanza alla famiglia, al fidanzato e a tutti i parenti. I funerali saranno svolti in forma privata, mentre, come da Decreto approvato dal Governo del Presidente Giuseppe Conte, sono vietate le esequie. Ma la famiglia ha già fatto sapere che, passata l’emergenza, organizzeranno un funerale pubblico, in modo da permettere a tutti quelli che volevano bene a Mara di darle l’ultimo saluto.

 

Fonte: Il Messaggero

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]

Il Messaggero