Il Coronavirus ha messo in quarantena anche le Sardine

0
2

Dopo l’apparizione televisiva delle Sardine durante la trasmissione Amici di Maria De Filippi, il movimento di piazza è stato “oscurato” dal Coronavirus. Niente flashmobb né ospitate televisive da quasi un mese. I leader ora lanciano un appello invitando gli italiani a restare a casa.

coronavirus appello sardine

Sardine continuate a fidarvi di noi“. Questo era l’accorato appello del 32enne bolognese Mattia Santori, co-fondatore nonché volto più conosciuto delle Sardine.  L’appello arrivava quasi un mese fa, attraverso un video che Santori fece in seguito alla critiche  piovutegli addosso da parte di numerosi esponenti del movimento. Critiche – come spiegava la Repubblica – suscitate dalla decisione del leader e di altri due rappresentanti – Jasmine Cristallo e Lorenzo Donnola – di prendere parte ad una puntata della trasmissione televisiva Amici di Maria De Filippi. “Non saremo certo lì a fare balletti” – spiegava Santori “Andremo lì per fare un discorso contro l’odio che possa raggiungere tutti quei giovani che non s’interessano di politica e questioni sociali“. Insomma Amici di Maria De Filippi doveva essere – almeno nelle intenzioni del leader – lo strumento per raggiungere un target che le piazze non sono ancora riuscite a raggiungere: i più giovani. Ma nonostante le motivazioni addotte, questa scelta non era piaciuta a molti, esattamente come non piacque la foto di Santori insieme a Luciano Benetton. E non piacque soprattutt oil fatto che Santori, Cristallo e Donnola non ne avessero prima discusso con gli altri membri e referenti regionali. Questo evento aveva messo in luce , uno dei problemi più rilevanti delle sardine: la mancanza di figure di riferimento autorevoli, riconosciute da tutti.  Argomento di cui le Sardine avrebbero dovuto  discutere durante il loro primo congresso nazionale che si sarebbe dovuto svolgere a Scampia il secondo weekend di  marzo. Ma così non sarà. Infatti il Coronavirus e la sua massiccia diffusione in tutta Italia registrata nelle ultime due settimane, ha messo in “quarantena” anche le Sardine. L’ultima apparizione di Mattia Santori e compagni, infatti, è stata proprio quella ad Amici. Dopo di ché più nulla: né flashmod né ospitate televisive. Il movimento – riferisce la Repubblica – si è unito alle voci dei tanti personaggi pubblici che, negli ultimi giorni, invitano gli italiani a restare a casa. “Non è il momento di trasgredire alle limitazioni e tutti quanti – giovani e non – dobbiamo rispettare la richiesta di stare in casa il più possibile. Non usciamo se non è indispensabile!” Questo l’appello delle Sardine che hanno, dunque, deciso di reinviare il loro primo congresso: “Non è momento di nuotare in banco“.

Poco meno di un mese fa – riportava Adnkronos – le stesse Sardine avevano lanciato sui social la campagna “non farti contagiare” e proponevano la “mascherina della cultura” quale vero antidoto al Coronavirus. La campagna era volta a non lasciare che le persone, in preda al panico, attuassero comportamenti discriminatori verso gli asiatici. E, sebbene il virus fosse già presente in Italia, il 15 febbraio – riportava Rainews – fecero un flashmob a Trieste dove abbracciarono tutti i passanti: “Per dissolvere la paura in un caldo abbraccio“.

Fonte: Repubblica, Adnkronos, Rainews

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui