Home Economia Economia, decide il PD: “Riforma dell’Irpef e via Quota 100. I mercati...

Economia, decide il PD: “Riforma dell’Irpef e via Quota 100. I mercati credono in noi”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:28
CONDIVIDI
Il Vice-Ministro Dem all’Economia annuncia le prossime proposte dei Democratici per l’Esecutivo. E annuncia importanti investimenti pubblici grazie alla nuova Legge di Bilancio. 

Misiani: "Presto proposte Pd al Governo per RIforma Irpef e Quota100" - Leggilo.org

Antonio Misiani, Vice-Ministro dell’Economia del Partito Democratico e fedelissimo del Ministro Roberto Gualtieri, annuncia in una lunga intervista importanti novità dal Governo del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, a partire dalla Riforma Irpef sino alla volontà di superare Quota 100, riforma previdenziale approvata dal precedente Governo Giallo-Verde su spinta della Lega. Come l’esponente Dem racconta a Repubblica, sta per iniziare una nuova fase per l’Esecutivo, che sembra aver superato, apparentemente, lo scoglio della Riforma della Giustizia. Spiega Misiani: “Il PD porterà al tavolo proposte per la ‘fase 2’. Dal primo gennaio 2021 gli italiani pagheranno meno tasse grazie alla riforma Irpef. E se troveremo l’accordo con i sindacati, Quota 100 sarà sostituita da un meccanismo più equo e meno costoso”. L’obiettivo nel primo caso è una riforma, con la Legge Delega che arriverà in aprile in Parlamento, che non vada a toccare l’Iva versata, ma che oltre ad abbassare le tasse per i lavoratori, estenda i benefici della modifica Irpef anche ad autonomi e pensionati. Come aggiunge Il Corriere della Sera, sul Governo pendono 20 miliardi di clausole di salvaguardia, sotto forma di aumenti delle imposte sui consumi (Iva e accise) previste per l’anno prossimo, seguiti da 27 miliardi nell’anno successivo. Nel secondo caso, Quota 100, che è prevista sino al 2021, impone la revisione del sistema pensionistico e previdenziale. Continua Misiani: “Dopo le elezioni regionali lo spread è sceso a 130 punti: un segnale incoraggiante. I mercati si fidano dell’Italia e della stabilità di questo governo. Un robusto rilancio di investimenti pubblici e privati, orientati allo sviluppo sostenibile. In legge di Bilancio abbiamo stanziato 58 miliardi per le opere pubbliche nei prossimi 15 anni”. Sulla minaccia Iva, l’esponente Dem chiosa: “Importante è dare certezza a chi deve andare in pensione nel 2021. Le riforme di fisco e pensioni vanno costruite dialogando sin da ora con le parti sociali. Tutto subito è impossibile”. 
Ma se la Riforma Irpef è avallata dal Movimento 5 Stelle, lo stesso non si può certo dire delle modifiche a Quota 100, approvate proprio dai grillini con l’alleato Matteo Salvini. Il  recente accordo sulla prescrizione voluta dal Guardasigilli Alfonso Bonafede potrebbe essere la chiave per superare l’ostruzionismo dei grillini. In tal modo, il Partito Democratico, insieme all’attacco ai Decreti Sicurezza, vorrebbe mettere definitivamente da parte l’esperienza del Governo Giallo-Verde. Con il beneplacito dei M5S.
Fonte: Corriere della Sera, Repubblica
La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]

Il Corriere della Sera, Il Corriere della Sera