Home Politica Mattia Santori: “Noi con il PD? Ci stanno offrendo un approdo. E’...

Mattia Santori: “Noi con il PD? Ci stanno offrendo un approdo. E’ giusto riflettere”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:02
CONDIVIDI

Il presidente della Toscana, Enrico Rossi, sostiene che sarebbe un bene che il movimento delle sardine aderisse al nuovo progetto politico del segretario Dem Nicola Zingaretti. Il leader del Movimento Mattia Santori si dichiara “aperto”.

sardine rossi no opa

E’ ormai ufficiale: il Partito Democratico ha i giorni contati. Il segretario nazionale Nicola Zingaretti ha preannunciato che, dopo le elezioni in Emilia Romagna, convocherà un congresso per sciogliere il PD e dare vita ad un nuovo partito. Le sue intenzioni sono quelle di creare un grande movimento liberale e riformista che includa forze nuove e giovani. E tra queste forze fresche e nuove non ha fatto mistero Zingaretti  di strizzare l’occhio alle Sardine, il movimento di piazza nato a metà novembre e capeggiato dal 32enne bolognese Mattia Santori. La questione non è semplice come potrebbe sembrare. La sardine si sono sempre dichiarate un movimento apolitico e il loro leader ha più volte ribadito che il loro scopo non è formare un partito. Durante un’intervista a Omnibus, su La7, Mattia Santori disse esplicitamente: “Se ci candidassimo saremmo incoerenti. Noi non siamo contro la politica. Formare un partito vorrebbe dire che noi siamo contro i partiti esistenti e non è così”. Tuttavia, nelle ultime settimane il mood è cambiato e da “movimento apolitico” le Sardine si sono trasformate in “forza politica”- come dichiarato da Mattia Santori durante un’intervista con La Stampa. E c’è chi spera che le sardine aderiscano al nuovo movimento che a breve vedrà la luce con Nicola Zingaretti. “Sarebbe un bene se le Sardine aderissero al progetto di Zingaretti. Rappresentano una voce nuova, sono il cambiamento. Devono essere ascoltate. Non è giusto fare un’Opa su di loro”. Questo – riferisce l’Ansa – è stato il commento di Enrico Rossi, Presidente della Regione Toscana. Rossi ravvisa nel movimento una solida alternativa ad un certo modo di fare politica che, evidentemente, a lui non piace. E le definisce degli “anticorpi“. Appellativo che Santori stesso utilizzò per definire le Sardine in relazione al Centrodestra e, in special modo, al leader della Lega Matteo Salvini. Dunque: Salvini è il virus e le Sardine gli anticorpi. Nell’ottica del Presidente Enrico Rossi e di Mattia Santori.

E le speranze di Rossi potrebbero non cadere nel vuoto. Santori sta riflettendo sulla proposta del segretario Dem Nicola Zingaretti di entrare al suo fianco in un “partito nuovo”. “E’ un bene essere sempre aperti. Noi ora stiamo preparando un grande evento a Bologna in previsione delle regionali e poi a marzo avremo un congresso nazionale per capire dove vogliamo andare. Zingaretti ci sta offrendo un approdo su cui è bene riflettere.”. Queste le parole di Mattia Santori raccolte da Adnkronos. Parole che lasciano intuire una certa disponibilità a trasferirsi dalle piazze al Parlamento.

Fonte: Ansa, Adnkronos, La Stampa, La7.it

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]