Home Politica I partiti della Maggioranza abbandonano la Giunta del processo a Salvini

I partiti della Maggioranza abbandonano la Giunta del processo a Salvini

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:17
CONDIVIDI

I partiti che compongono la Maggioranza, dopo un voto respinto, hanno abbandonato i lavori della Giunta per Immunità del Senato mentre si discuteva del caso Gregoretti. Accuse a Gasparri dal M5S. Salvini all’attacco. 

Caso Gregoretti: Pd, Iv e M5S abbandonano lavori in GIunta. Salvini: "Sono senza coraggio" - Leggilo.org

Partito Democratico, Italia Viva e Movimento 5 Stelle hanno abbandonato i lavori in Giunta mentre si discuteva del caso Gregoretti che vede coinvolto l’ex Ministro dell’Interno Matteo Salvini. La settimana scorsa, il M5S, seguendo l’iniziativa parlamentare della sospensione dei lavori dal 20 al 24 gennaio decisa dai capogruppi a Palazzo Madama, aveva proposto di votare il 27 gennaio. Subito era apparsa chiara la volontà politica della Maggioranza che compone l’Esecutivo di Giuseppe Conte di voler far slittare il voto sull’autorizzazione a procedere per leader della Lega a dopo le elezioni regionali in Emilia-Romagna e in Calabria. Questo, dal momento che in Giunta la spunterebbe il “si”, per non concedere a Salvini materiale in campagna elettorale proprio al fotofinish. Nella giornata di ieri sempre dal Movimento, in particolare dal Senatore Mattia Crucioli,  spiega Corriere della Sera, è arrivata un’ulteriore richiesta di rinvio dei lavori per poter avere più tempo per acquisire dei documenti che testimoniano lo stato di salute dei migranti a bordo della nave della Guardia Costiera in quei giorni. La richiesta è stata però bocciata. Decisivo il voto contrario del Presidente della Giunta il forzista Maurizio Gasparri, che portando i voti in parità ha di fatto respinto la richiesta, come da regolamento. Assenti il Senatore di Leu Pietro Grasso e Michele Giarrusso, Senatore M5S. La Maggioranza ha accusato Gasparri di non essere stato imparziale e di aver ignorato documenti che sono importantissimi al fine di valutare la condotta dell’allora Capo del Viminale. Racconta lo stesso Senatore Crucioli: “Non era mai accaduto che un’istanza presentata per poter giudicare nel merito una vicenda delicata come questa venisse respinta. Con un colpo di mano, approfittando dell’assenza dei senatori Grasso e Giarrusso in missione con la commissione Antimafia, hanno anche convocato l’ufficio di presidenza per domani alle 19”. Come spiega HuffingtonPost, il Movimento 5 Stelle si è scagliato contro Gasparri, con il capogruppo M5S in Giunta Elvira Evangelista che accusa l’esponente di Forza Italia: “Fino a ieri ha detto che questo è un organo giurisdizionale e imparziale, oggi si è comportato in maniera più politica degli altri. Sto accusando Gasparri di non essere stato un presidente imparziale”. Sulla vicenda è intervenuto lo stesso Matteo Salvini, che dalla provincia di Parma dove si trova per la campagna elettorale accusa: “La maggioranza non ha il coraggio delle proprie azioni. Ha abbandonato i lavori della Giunta delle Immunità dopo essere andata sotto con i voti. Quella di Pd-5Stelle-Iv è una continua fuga dalla responsabilità e dal giudizio degli italiani. Abbiano il coraggio di votare il 20 gennaio. Se rischierò un processo per aver controllato i confini il mio paese ci andrò a testa alta, ma dovranno preparare un Tribunale bello grande, perchè con me ci saranno tanti italiani”.

 

Fonte: Corriere della Sera, HuffingtonPost

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]

Corriere della Sera, HuffingtonPost