Corso Francia, venerdì i funerali di Gaia e Camilla

0
2

Pietro Genovese avrebbe lasciato Roma. Il giovane che ha travolto e ucciso Camilla Romagnoli e Gaia Von Freymann al momento dell’incidente aveva un tasso alcolemico pari a 1,4. Sono state riscontrate anche tracce di stupefacenti nel sangue e si attende che nuovi esami stabiliscano l’entità e il momento dell’assunzione. 

Corso Francia, Pietro Genovese ha lasciato Roma - Leggilo.Org
Pietro Genovese rischia l’arresto – Leggilo.Org

Le salme di Gaia e Camilla dopo sono state riconsegnate alle famiglie che hanno potuto così organizzare le esequie. Intanto, sul fronte delle indagini, al PM restano poche ore per decidere se arrestare con custodia in carcere oppure mettere ai domiciliari Pietro Genovese, il ventenne che domenica scorsa ha travolto e ucciso le due adolescenti romane. Il figlio del noto regista infatti, risulta iscritto nel registro degli indagati per duplice omicidio stradale, non ha superato i test di alcol e droga. Il suo tasso alcolemico è di 1.4: l’equivalente di un litro e mezzo di vino o tre litri di birra. Un neopatentato non può superare il livello 0 e, se questo avviene, in caso di incidente è prevista la misura degli arresti. Non solo: il test della cocaina e quello della cannabis sono risultati positivi.  Ora bisogna appurare se l’eccessiva velocità a cui il ragazzo procedeva gli ha impedito di frenare in tempo per evitare le due ragazze o se queste ultime, come riferito da almeno un testimone, erano fuori dal suo campo visivo e si sono trovate improvvisamente davanti all’auto guidata da Genovese.

Sta ora al giudice decidere se disporli a casa oppure in un carcere. Secondo alcune indiscrezioni raccolte la Libero il ragazzo, che rischia l’arresto, avrebbe lasciato Roma e si troverebbe in Umbria, per le feste di Natale.

Secondo quanto riferisce Repubblica, al giovane era stata sospesa per 15 giorni la patente lo scorso ottobre a seguito di multe per eccesso di velocità, sorpassi non consentiti e soste selvagge. Un piccolo pirata della strada, insomma, che si è trovato nel posto sbagliato al momento sbagliato. Pietro Genovese era anche segnalato come “assuntore” di droghe leggere: per almeno tre volte sarebbe stato fermato, a piedi o alla guida. Genovese era stato fermato con cadenza quasi regolare: nel 2016, 2017 e 2019 le forze dell’ordine lo avevano trovato con piccoli quantitativi di droga per uso personale.

Intanto è stata fissata per il 27 dicembre la data dei funerali delle due ragazze che si svolgeranno nella Chiesa del Preziosissimo Sangue  sulla via Flaminia, alla Collina Fleming il quartiere di Roma Nord dove le due ragazze vivevano. Nella stessa parrocchia, domani, si svolgerà una messa preghiera in loro memoria, informa FanPage. Si attende una partecipazione significativa: familiari, parenti ed amici oltre ai compagni di scuola del liceo Gaetano De Sanctis, dove Gaia e Camilla studiavano.

 

Fonte: Repubblica, Libero, FanPage

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui