Roma, 28 enne ritrovata morta in via Cristoforo Colombo

0
2

A Roma l’ennesimo caso di vittime della strada. Una ragazza di soli 28 anni è stata ritrovata priva di vita a via Cristoforo Colombo.

Colombo incidente Claudia Oliva - Leggilo

Roma è la protagonista dell’ennesimo caso di vittime della strada. Questa volta a pagarne il conto è stata Claudia Oliva ritrovata senza vita a via Cristoforo Colombo. La giovane, di soli 28 anni, stava facendo ritorno da Ostia, come riporta il Roma Today, dove aveva deciso di trascorrere la serata a casa del suo fidanzato. Una serata tranquilla, come tante altre, ma mai nessuno avrebbe sospettato che Claudia non sarebbe più tornata a casa. Il suo corpo è stato ritrovato sabato 21 settembre, all’alba, dopo la segnalazione del fidanzato. Claudia era al telefono con il suo fidanzato, fin quando la loro conversazione è stata interrotta bruscamente. La sua voce era stata coperta da un rumore di lamiere contorte. Dopo più nulla.

L’uomo ha immediatamente telefonato il 112 che, grazie al segnale gps attivo sul telefono della ragazza, sono riusciti a ritrovare l’auto in cui purtroppo giaceva il suo corpo privo di vita. Il ritrovamento è avvenuto alle 4 del mattino, in via Cristoforo Colombo in direzione Centro altezza via Brandini, a pochi metri dallo svincolo del Grande Raccordo Anulare. Claudia Oliva avrebbe perso il controllo della sua automobile, andando a scontrarsi in un punto poco visibile dalla sua posizione. Fanpage riporta che gli interventi per salvare la ragazza sono stati inutili. Claudia era già diventata una delle vittime della strada di Roma: l’impatto con un albero l’avrebbe fatta morire sul colpo. Casi del genere, purtroppo, non sono isolati. Basti anche ricordare il caso che ha visto protagonisti quattro ragazzi in auto nella città di Cesena dove, a causa di un terribile incidente stradale, nessuno di loro è riuscito a far ritorno nella propria casa. Oppure la terribile tragedia a Reggio Calabria dove a due giovani ragazzi, di 18 e 19 anni, è stata strappata via la vita dal petto. I due erano in automobile insieme ad altri due amici, poco più che coetanei. I due ragazzi, fortunatamente, riuscirono ad abbandonare la macchina ancora vivi, pur riportando qualche ferita.

Fonte: Roma Today, Roma Fanpage.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui