Il brigatista torna e insulta la Meloni: “Nana fascista, come ha potuto restare incinta”

0
7

Nuovi insulti tramite il proprio profilo Facebook da parte dell’ex brigatista Raimondo Etro nei confronti della leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni.

Giorgia Meloni insultata da Raimondo Etro leader FdI querela ex BR militante delle Brigate Rosse - Leggilo

Raimondo Etro, ex brigatista già condannato in concorso per il sequestro e l’omicidio di Aldo Moro e per l’uccisione della scorta del presidente della Democrazia Cristiana, in via Fani, è tornato ad attaccare con termini decisamente volgari, nonché inequivocabilmente sessisti, Giorgia Meloni“Certo che ci vuole un bel coraggio per gonfiare una nana coatta sgraziata fascia” – ha scritto Etro rivolgendosi anche al compagno della donna, mentre meno di un mese fa era stata tirata in ballo addirittura sua figlia“Spero per lui (autore televisivo) che, prima, non sia anche stato obbligato a leccargliela. A meno che non gli piaccia il sapore di ricotta andata a male”.

Non è la prima volta che l’uomo prende di mira la leader di Fratelli d’Italia. Già nei primi giorni di questo mese, sempre attraverso il proprio profilo Facebook, l’ex militante delle Brigate Rosse aveva pubblicato un post pieno di insulti nei confronti della presidente di FdI.

https://www.facebook.com/photo.php?fbid=351975599018109&set=a.104141160468222&type=3&theater

In quel caso Meloni si limitò a replicare, anche lei via social network, elencando la lunga carriera criminale dell’ex BR, sottolineando come ora Etro sia anche stato ““premiato” anche con il reddito di cittadinanza”. Questa volta all’uomo potrebbe presto andare peggio. Infatti, come riportato da Adnkronos, la numero uno di FdI, oltre a rispondere per le rime all’ex brigatista, ha anche promesso di passare alle vie legali.

“Questo individuo è un ex brigatista italiano condannato per concorso nel sequestro e nell’omicidio di Aldo Moro e nell’eccidio della scorta – ha esordito – Invece di passare il resto dei suoi giorni dentro una cella a vergognarsi, questo mezzo uomo passa le sue giornate comodamente a casa – mantenuto da voi con il reddito di cittadinanza – a insultare di qua e di là”.

“Io sono il suo bersaglio preferito, e siccome mi sono stufata ho deciso di querelarlo – ha annunciato, come riferito anche da Il GiornaleE nonostante siano parole oscene ho deciso di metterle qui, perché tutta Italia deve leggere lo schifo che scrive questo essere”.

Questo individuo è un ex brigatista italiano condannato per concorso nel sequestro e nell'omicidio di Aldo Moro e nell'…

Pubblicato da Giorgia Meloni su Sabato 24 agosto 2019

Fonte: Adnkronos, Il Giornale, Giorgia Meloni Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui