Home Spettacolo Luciana Littizzetto dice addio alla sua cagnolina: “Non ci sei più, e...

Luciana Littizzetto dice addio alla sua cagnolina: “Non ci sei più, e neanche io”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:30
CONDIVIDI

Luciana Littizzetto dimentica la politica i i migranti e Salvini per un motivo molto personale: ha detto addio alla sua amata cagnolina Gigia, annunciandone la scomparsa con un post su Instagram.

Chi non ha avuto un cane non sa cosa significhi essere amato” diceva il filosofo Arthur Schopenhauer. E infatti, perdere un cane vuol dire perdere un punto di riferimento, un compagno, un supporto. Sta soffrendo, in queste ore, Luciana Littizzetto. La famosa comica ha postato su Instagram una foto  in cui bacia la sua cagnolina Gigia con una didascalia straziante: “Non ci sei più. E nemmeno io”. Luciana ha adottato la cagnolina alcuni anni fa, come raccontato sul suo blog cicapui: “La Gigia. Il mio mitico Gigione. Adorabile peste. L’ho trovata 5 anni fa, in autostrada dalle parti di Rho, vicino a Milano, mentre stavo andando a girare uno spot per la Coop”, ha raccontato la comica.

Io avevo già un altro cane, Alì bau bau, già vecchierello e anche lui del canile, non ero tanto dell’idea – si legge – Certo che un minuscolo cane…per giunta con due nasi…come si fa. E così l’ho portata a casa. Con la solita scusa. La tengo un po’ di giorni e poi vedo di trovarle un padrone. Peccato che dopo qualche ora era lei la padrona indiscussa della casa, abbaiatrice professionista, ringhiatrice da Nobel, morsicatrice a tempo perso”.

View this post on Instagram

Non ci sei più. E nemmeno io. #gigiatesoromio #❤️

A post shared by Luciana Littizzetto (@lucianinalittizzetto) on

 

La comica ha anche raccontato la scelta del nome. “Quando l’abbiamo trovata non aveva né cip né collare, né medaglietta. Facciamo delle prove. Dai bambini cominciate voi. Lilli? Non si gira. Polly? Niente. Peggy? Nisba. E allora…troviamole un nome noi. Io avrei voluto chiamarla Brunetta, viste le dimensioni e soprattutto il carattere. Ma poi avendo lei la fisicità di un topo abbiamo optato per il femminile di Gigio. Gigia”, ha spiegato sul blog.

Ed eccola qua. Sotto la mia scrivania  che dormicchia mentre scrivo. Il destino ci ha fatto incontrare. Si, sto parlando di te, Gigione. Lo sai vero? Certo, perché sventoli la coda come il ventaglio di un’odalisca. Vuoi dirmi che mi vuoi bene? Lo so. Anch’io te ne voglio. E non posso neanche sventolare la coda per dirtelo. Ma tu mi capisci anche senza parlare. E’ un linguaggio particolare il nostro. Fatto di cuori. Cuori di femmine che battono all’unisono. Arf”, ha concluso la comica.

Momenti e ricordi che resteranno indelebili nel cuore di Luciana. Tanti i messaggi d’affetto giunti per la comica, tra cui quello di Antonella Clerici, che ha perso il suo amato Oliver. Probabilmente il dolore che proverà in questo momento la comica Luciana Littizzetto è questo: far fronte ad una mancanza che con il tempo si farà più lieve, ma che comunque non passerà mai. Un cane non è “solo” un animale, ma è un mondo che impara dal proprio padrone e da cui il padrone impara. Chi adotta un animale sa che è per la vita e quando se ne va, d’improvviso o per vecchiaia, il dispiacere è tale da essere un vero e proprio lutto.

Fonte: Luciana Littizzetto Instagram, cicapui

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]