Home Persone E’ morto Christiano Rigoni: tra un mese, diciassette candeline

E’ morto Christiano Rigoni: tra un mese, diciassette candeline

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:50
CONDIVIDI

Il suo compleanno tra un mese. Christiano Rigoni è la vittima di un terribile incidente stradale a Montaletto che gli ha strappato via la vita e i sogni. 

Christiano Rigoni muore incidente - Leggilo

Dopo le ultime tragedie di questi giorni, un altro incidente stradale a Montaletto, fra Cervia e Cesena, si è verificato ieri intorno alle 14. A perdere la vita – informa Ravenna e dintorni – è stato un ragazzo di quasi 17 anni che viaggiava sulla sua moto lungo via del Confine, verso Cesena. Sulla stessa strada e nella stessa c’era direzione anche un’auto, una Mercedes guidata da un ragazzo di 20 anni di Savignano. Dalle ricostruzioni sembra che avesse rallentato a un incrocio per svoltare verso destra quando l’auto che era dietro di lui lo ha colpito in pieno scaraventando la moto nell’erba fuori dalla carreggiata e il giovane a diversi metri di distanza sull’altra corsia di marcia.

La vittima è Christiano Rigoni e avrebbe compiuto diciassette anni tra un mese. In queste ore, informa Il Resto del Carlino, molti sono gli amici che stanno condividendo foto, ricordi o frasi in ricordo di Christiano. Studiava al Versari Macrelli, e lo descrivono come un ragazzo gioioso e pieno di vita. Nel 2017, quando Papa Francesco venne in visita a Cesena, Christiano era vicinissimo alle transenne, in piazza del Popolo. Poi, sul suo Instagram, un video di fuochi d’artificio dai tetti, o l’arrivo della neve, vista dallo stadio Manuzzi, sugli spalti per tifare la nazionale femminile in amichevole contro il Galles.

Amava il calcio, giocare alla playstation con gli amici e giocare a pallone. Aveva seguito e superato il corso per diventare arbitro, il 17 dicembre del 2017. Poi, però, aveva lasciato tutto. Secondo di tre fratelli, Christiano viveva in centro, a due passi di piazza del Popolo.Il suo sogno era visitare New York e Los Angeles, non appena sarebbe stato maggiorenne. Ma il nastro della vita si è spezzato presto, fin troppo. Davanti a sé un anno di studi, e poi chissà, magari quel viaggio in America.

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]