Home Spettacolo Ciao Darwin, l’accusa a Bonolis e alla produzione: “Si erano fatte male...

Ciao Darwin, l’accusa a Bonolis e alla produzione: “Si erano fatte male altre persone”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:54
CONDIVIDI

Il cugino del concorrente infortunato a “Ciao Darwin” si è scagliato ancora una volta contro Mediaset e la produzione del programma, lamentando un totale disinteresse nei confronti di quanto accaduto. 

Ciao Darwin, accuse a Mediaset - Leggilo

 

Era partita al meglio questa nuova edizione di “Ciao Darwin – Terre desolate”, prima che un concorrente, Gabriele, di 54 anni, rimanesse vittima di un grave infortunio dopo il gioco dei rulli del genodrome, la prima parte del gioco televisivo di canale 5. Stefano Ambrosetti, cugino di Gabriele, ha raccontato quanto accaduto. Le condizioni di Gabriele sono gravi, tanto da non riuscire più a muoversi, dal collo in giù, salvo alcuni formicolii alla mano e alla gamba sinistra. Qualche spiraglio di positività e qualche speranza che però resta lieve, visto che solo il tempo potrà realmente fare luce sulle reali condizioni ed eventuali riprese del concorrente.

Stefano Ambrosetti resta critico sulla posizione di Mediaset e della produzione, accusata di essersi totalmente disinteressata di quanto accaduto. Sui social, infatti, non c’è stata una parola  e sul profilo Facebook del programma sarebbero continuati post scherzosi. “Fino a giovedì la produzione ci ha chiamato per chiedere, da giovedì in poi sono spariti. Sminuivano la faccenda, anche se è cascato di spalle la cosa è molto grave. Non una parola o due righe su questo ragazzo”, dice Stefano. La produzione è anche accusata di aver mandato in onda il gioco dei rulli, dove si mostra chiaramente il momento in cui Gabriele casca dentro l’acqua e viene tirato fuori con i sommozzatori. Infatti, la registrazione della puntata si divide in due giorni. Il mercoledì si registrano le prove che avvengono all’esterno, tra cui il genodrome, il giovedì invece viene registrata la parte in studio.

Subito dopo, il 54enne è stato trasportato al pronto soccorso dell’ospedale Sandro Pertini, poi al Policlinico Umberto I dove è stato sottoposto ad un intervento d’urgenza in quanto non riusciva più a respirare a causa di due vertebre schiacciate che hanno fatto fuoriuscire il midollo che ha compresso la parte nervosa del torace. “Ci siamo resi conto che la cosa era molto grave. L’operazione è riuscita con successo, è andato tutto bene ma il problema è che non si muove. I medici non si sbilanciano anche perché sono segnali che vengono dal cervello e non dalle gambe e dalle mani”.

Non appena si è diffusa la notizia dell’accaduto, Stefano Ambrosetti ha iniziato a ricevere messaggi da altri concorrenti che si sarebbero fatti male, seppure in maniera meno grave, sempre durante il gioco dei rulli. Deborah Bianchi, concorrente della puntata Chic contro Choc, si è fratturata una caviglia nello stesso gioco. “Si sono fatte male tantissime persone. A nessuno è venuto il dubbio di dire: ‘Ma che stiamo facendo? Pur di far ridere la gente continuiamo a far male alle persone?’, fino a quando sono successi danni irreparabili. E questa cosa fa rabbia“. La produzione dovrebbe garantire, in effetti, che la pericolosità dei giochi sia pari a zero. Cosa che, a quanto pare, non è.

L'incidente del cilindrone

L'epico incidente del cilindrone.#CiaoDarwin #siamotuttimatti

Pubblicato da Ciao Darwin su Giovedì 7 marzo 2019

 

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]