Home Cronaca Jessica, uccisa a Milano: “Ha anche tentato di darle fuoco”

Jessica, uccisa a Milano: “Ha anche tentato di darle fuoco”

CONDIVIDI
jessica
(Facebook)

Sono davvero inquietanti i dettagli in merito all’uccisione di Jessica Valentina Faoro, 19 anni, la giovane trovata morta all’interno di un appartamento di Via Brioschi a Milano. Stando a quanto si apprende la ragazza era ospite da qualche giorno di Alessandro Garlaschi, 39 anni, e della compagna dell’uomo. Avrebbe rifiutato le sue avances, anche se l’uomo in parte nega questa versione dei fatti e sostiene che c’è stata “una colluttazione mentre lei mi stava per fare un’iniezione per il diabete”.

Gli inquirenti descrivono un quadro diverso: una volta che Garlaschi sarebbe stato rifiutato, l’avrebbe aggredita a coltellate. Poi, andato nel panico, avrebbe anche tentato di dare fuoco al corpo della giovane. “Ho fatto un guaio grosso”, avrebbe detto questa mattina l’uomo passando in portineria. Lo confermano alcuni vicini, secondo i quali Garlaschi avrebbe aggiunto: “Ho una ragazza morta in casa”. Sarebbe stato lui stesso poi a chiamare i soccorsi.

Sembra inoltre che avrebbe tentato di tagliarsi i polsi, quindi ha buttato via il coltello. Arriva intanto la testimonianza di un condomino: “Abitavano in un altro palazzo, si sono trasferiti qui da qualche tempo, in un appartamento più grande, perché con i vecchi vicini c’erano stati alcuni screzi e, forse, qualche dispetto”. A quanto risulta, negli ultimi tempi al lavoro l’uomo avrebbe avuto degli incidenti e per questo era stato sospeso dal lavoro.

GM