Matteo Renzi: “Un mese di servizio civile obbligatorio per tutti”

0
3

 

matteo renzi
(Websource/archivio)

Matteo Renzi prosegue il proprio tour elettorale in televisione, presenziando stavolta a ‘Domenica Live’ su Canale 5. E nel salotto di Barbara D’Urso il leader del Partito Democratico esprime un suo personalissimo proposito: “Ho intenzione di istituire il servizio civile obbligatorio per i ragazzi di 18 anni per un mese all’anno. E questo per inculcare loro il significato delle responsabilità, ci sono dei diritti ed anche dei doveri da compiere. Ed occorre una volta per tutte garantire la certezza della pena: basta al rilascio di un colpevole già all’indomani di un reato compiuto”.

Renzi: “Scuola e competenze efficienti per tagliare le tasse”

Capitolo economia, Renzi esprime la sua ricetta: “Servono preparazione e competenza, per cui investire sulla scuola è una mossa imprescindibile. Non occorrono le tasse, ma formare una classe dirigente del futuro in grado di sapere ciò che dovrà fare. Poi occorrerà anche accogliere il cambiamento tecnologico, che inevitabilmente avrà delle ripercussioni in tanti ambiti, anche in quello del lavoro. Non è fantascienza: nel futuro ci saranno robot ed intelligenza artificiale, ed in virtù di ciò serve capire quali saranno le professioni nell’avvenire. Soltanto qualche decennio fa nessuno di noi avrebbe immaginato di avere un telefonino od un’auto spaziale. All’università ‘Federico II’ di Napoli è nata una sinergia con Apple, lì nasceranno gli ingegneri del domani che collaboreranno con l’azienda di Cupertino.

“L’Italia non è un villaggio vacanze”

Eccellere in tutti questi campi comporterà un conseguente abbassamento delle tasse: “È doveroso abbassarle – afferma Renzi – in particolare Irpef ed Ires, ma scuola ed educazione dovranno dare una svolta decisiva, come avviene in altri paesi. Serve dare vita a delle competenze specifiche e fare affidamento anche sulla capacità tutta italiana di fare le cose, una prerogativa che da sempre contraddistingue il nostro paese. Basta con l’idea che l’Italia sia solo un bellissimo, enorme villaggio vacanze. Implementare il turismo va bene, ma dobbiamo spiccare il volo anche negli altri settori”.

“Il Movimento 5 Stelle? Non sono cattivi, solo inadeguati”

Una parola sugli avversari: “Il Movimento 5 Stelle ha delle buone idee, ma i suoi componenti non sono predisposti a governare. Non farebbero bene al Paese e lo dimostra il fatto che nelle città dove hanno insidiato i loro sindaci non sono stati capaci di cambiare le cose. Non ritengo il M5S pericoloso, è soltanto inadeguato”. Renzi si dissocia dal pensiero di Berlusconi sulla creatura politica di Beppe Grillo: “Per me i Cinque Stelle non sono dei nemici, vorrei solo che mostrassero più concretezza. Per fare un esempio, l’Expo si fece a Milano perché parliamo di una città conosciutissima nel mondo. E lo stesso sarebbe potuto essere con Roma, ma loro non hanno voluto le Olimpiadi e tutti i proventi correlati sono finiti all’estero”.

S.L.

Fonte: Domenica Live

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui