(Websource/archivio)

Ancora un dramma familiare, stavolta a Cremona, dove una donna di 46 anni è stata uccisa dal marito 51enne a colpi di mannaia. L’atroce femminicidio, solo l’ultima di una lunga serie, è avvenuto nell’abitazione della coppia, in via Fatebenefratelli. Marito e moglie erano di nazionalità cinese. Trovato gravemente ferito a colpi di mannaia anche un bambino di appena tre anni, figlio di una coppia di amici che lo avevano affidato a loro per qualche ora.

Il bambino è stato trasportato in condizioni disperate all’ospedale Maggiore di Cremona, ma poi è deceduto, come riportato dall’Ansa. La coppia ha un figlio di dodici anni che, nonostante fosse presente al momento del dramma, non ha fortunatamente riportato alcuna ferita ed è illeso. Sull’accaduto indagano i militari dell’Arma dei Carabinieri. L’abitazione della coppia si trova nel quartiere Zaist, alla periferia della città. Quando le forze dell’ordine, allertate dai vicini, si sono precipitate all’interno dell’abitazione, l’uomo ancora impugnava la mannaia.

L’altro giorno la tragedia di Cava de’ Tirreni: la moglie, Nunzia Maiorano, 41anni, è morta; il marito Salvatore Siani, 48enne, è stato ricoverato in gravissime condizioni. L’uomo l’avrebbe accoltellata, sembra in seguito a un litigio, mentre il figlio della coppia, Michele, cinque anni, si trovavano all’esterno dell’abitazione. A scoprire quanto accaduto è stata la mamma di Nunzia Maiorano, che ha poi gridato aiuto. Dietro l’omicidio, ci sarebbe la paura del marito che la moglie volesse mandarlo via da casa.

GM

Fonte: Ansa

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui