Colpito da infarto in montagna, di notte. I soccorritori non lo trovano: “Era con il suo cane”. L’epilogo è straziante

0
4

infarto

Era andato a fare una passeggiata in montagna ed è stato proprio allora che un escursionista tedesco di cinquantatré anni è stato stroncato da un malore fulminante. Il suo cane però è rimasto accanto a lui, fino a quando non sono arrivati i soccorsi. La vicenda è avvenuta a Tremosine, in provincia di Brescia, come riportato da Il Giorno.
L’uomo si trovava a trascorrere una vacanza con la propria moglie sul Garda. Quando ieri aveva deciso di intraprendere un’escursione tra i monti di Tremosine, portando con sé il proprio fedele amico a quattro zampe.
L’escursionista però non aveva fatto ritorno a casa la sera e in preda alla preoccupazione, la moglie aveva per questo allertato subito i soccorsi.
Allertati il Soccorso alpino della Vallesabbia, i Vigili del fuoco di Salò e di Tremosine, i Carabinieri e i Volontari del Garda hanno avviato a quel punto subito le ricerche.
Dopo ore di apprensione e speranze, purtroppo a mezzanotte  il corpo dell’uomo è stato rinvenuto vicino al sentiero che sale verso il monte Zenone.
Accanto alla salma giaceva la bestiola che era rimasta vicino al suo padrone fino a quando non sono sopraggiunti i soccorsi, come riportato da Il Giornale di Brescia.

Soli pochi giorni fa un malore improvviso aveva stroncato Dino Mauro, un artigiano di quarantaquattro anni residente a San Giusto, nel pratese. L’uomo si trovava in un bar a prendere un caffè con alcuni amici.
BC

Fonti: Il Giorno, Il Giornale di Brescia

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui