Home Politica Movimento 5 Stelle: tanti vip pronti a candidarsi con Di Maio

Movimento 5 Stelle: tanti vip pronti a candidarsi con Di Maio

CONDIVIDI

Ci sarebbe anche Gregorio De Falco tra i candidati del Movimento 5 Stelle alle parlamentarie. Dovrebbe candidarsi al Senato a Livorno. Lo scrive oggi ‘Il Corriere della Sera’. Per chi non lo ricordasse più, De Falco è il capitano di fregata che intimò a Francesco Schettino di risalire sulla Costa Concordia. Ma non sarebbe l’unico ‘vip’ pronto a far parte della prossima squadra pentastellata. Tra gli altri, ci sarebbero il conduttore tv Gianluigi Paragone, l’ex direttore di SkyTg24 Emilio Carelli, l’inviato delle Iene Dino Giarrusso, l’attrice Claudia Federica Petrella. Possibile un certo numero di accademici, tra cui Ugo Grassi, ordinario di Diritto civile all’Università Parthenope di Napoli.

In lista potrebbe poi esserci anche Marco Montanari, osservatore per l’Unione Europea, consulente della Farnesina e capo delegazione di missioni in Georgia e consigliere politico della missione Ue in Niger. A rinfoltire le fila, quei parlamentari che cercheranno – al contrario di quanto ha scelto Alessandro Di Battista – di confermarsi per il secondo mandato. Poi ovviamente c’è la sfilza degli sconosciuti, quasi ovunque attivisti storici. E qualcuno ha già lanciato la propria campagna social, come Donatella Marinaro, ostetrica, volontaria della Croce Rossa, di San Giorgio a Cremano. La militante, che dice di avere come pregi “caparbietà, ottimismo, risolutezza”, spiega su Facebook: “Non starò qui ad autocelebrarmi per le tante attività svolte sul territorio”.

Anche Luca Maria Valcarenghi di Romano di Lombardia (Bergamo) ha lanciato la propria candidatura utilizzando Youtube. Ci sono poi quelli che nella scorsa legislatura si candidarono senza successo e che ci riprovano, come il medico veneto Maria Elena Martinez o Med Mouslih, manager in lista ad Abbiategrasso. E chi si dice pronto a far sentire la sua voce, come il calabrese Domenico Cortese, che online lancia il suo “bazooka monetario per il Sud Italia”. Nel frattempo, non si fermano gli appelli alla società civile rivolti da Luigi Di Maio, che chiede “a tutti coloro che vogliono dare un contributo per il cambiamento dell’Italia di farsi avanti, sia per quanto riguarda le candidature, sia per quanto riguarda la squadra di governo”.

GM