Home Cronaca Gli eroi del 2017: Lorenzo Gagliardi salvò 11 persone dall’Hotel Rigopiano

Gli eroi del 2017: Lorenzo Gagliardi salvò 11 persone dall’Hotel Rigopiano

CONDIVIDI

rigopiano

Il 2017 terminerà tra poche ore, e come gli altri anni ha avuto i suoi momenti drammatici nei quali però il sacrificio ed il duro lavoro di alcune persone ha fatto si che le stesse potessero essere considerate eroiche. È il caso del maresciallo della Guardia di Finanza, Lorenzo Gagliardi, premiato dal presidente della Repubblica, Mattarella, con la medaglia d’oro. Ma il suo ufficio è pieno di riconoscimenti rilasciati dalle autorità oltre che di lettere e messaggi di ringraziamento di tantissime persone. Durante la tragedia che tra il 17 ed il 18 gennaio scorso avvenne all’Hotel Rigopiano, in Abruzzo, con la valanga di neve che seppellì l’intera struttura alberghiera, il maresciallo Gagliardi inforcò gli sci e percorse 8 km sfidando le intemperie, giungendo per primo sul luogo del disastro.

Il Rigopiano fu un inferno imbiancato, e Gagliardi un angelo

Impiegò quattro ore, partendo a mezzanotte e giungendo a destinazione alle 4:00 del mattino. Intervistato in proposito, Gagliardi disse di far parte di un gruppo composto da altre 11 persone. Erano tutti suoi colleghi: “Procedevamo in fila, a 20 metri di distanza gli uni dagli altri a scopo precauzionale: se si fosse verificata una nuova valanga sarebbero state minori le possibilità di venire tutti travolti. Del Rigopiano non era rimasto più nulla, l’hotel era stato del tutto inghiottito da una enorme massa bianca. Ho scavato con le mani e con tutto quello che ho trovato utile accanto a me, ci siamo avvalsi anche di una sonda per individuare eventuali superstiti”. I sopravvissuti furono 11, 29 furono invece le vittime, che per Gagliardi rappresentano una sorta di ossessione, visto che avrebbe voluto salvarli tutti”. Circa un mese fa sono emerse delle intercettazioni relative alla sciagura che hanno suscitato stupore.

S.L.

rigopiano