Home Cronaca “Torna Michela”: il disperato appello per la giovane mamma scomparsa

“Torna Michela”: il disperato appello per la giovane mamma scomparsa

CONDIVIDI

Da ormai quasi due settimane non si hanno più notizie di Michela Manca, la giovane mamma scomparsa nella notte tra domenica 17 e lunedì 18 dicembre scorsi, senza dare alcuna spiegazione ai genitori né al suo compagno. Nessuna telefonata, nessuna segnalazione. La 23enne, madre di due bimbi di 4 anni e 9 mesi, risiede a Palermo nel quartiere Santa Maria Di Gesù, nello stesso palazzo in cui vivono i suoi genitori. Questi ultimi oggi, intervenendo alla trasmissione di Rai Uno La vita in diretta, hanno lanciato un accorato appello affinché l’adorata figlia possa far presto ritorno a casa.

Quella sera il compagno di Michela, Cristian, era andato a dormire intorno alle 23:00, ma 4 ore dopo – ha raccontato lui stesso – si sarebbe svegliato, accorgendosi della sua assenza. “È difficile affrontare questa situazione”, ha detto, ricordando che “verso le 3 ho sentito il bambino che piangeva, mi sono alzato per vedere dove fosse Michela e ho visto che non c’era più. Le porte erano aperte”. Il rapporto tra loro due negli ultimi tempi si era deteriorato: “Purtroppo non andavamo d’accordo”, ha confidato Cristian. Alla luce di quanto accaduto, l’uomo ha deciso di lasciare la Sicilia alla volta di Napoli, per dare un po’ di tranquillità ai suoi figli, comprensibilmente scossi e addolorati dalla mancanza della madre.

La 23enne sarebbe andata via senza portare nulla con sé, a parte i documenti personali. La madre l’aveva vista l’ultima volta nel pomeriggio: “Era un pochino triste”, ha detto. E il padre ha confermato che negli ultimi tempi Michela era cambiata, complici i frequenti litigi interni alla coppia che andavano avanti da ormai diverso tempo, almeno 7-8 mesi. “Non so cosa è successo, ora se n’è andata”, ha commentato l’uomo. “Io cercavo di mettere la pace, avevano sempre problemi, non si guardavano in faccia”, ha aggiunto. I familiari sospettano che il suo sia stato un allontanamento volontario, anche se lei non aveva mai manifestato questa intenzione.

EDS