Home Cronaca Turista scrive all’amico: “C’è un uomo nudo in stanza”. Scatta l’allarme

Turista scrive all’amico: “C’è un uomo nudo in stanza”. Scatta l’allarme

CONDIVIDI

Una vicenda sicuramente tutta da chiarire quella che ha come protagonista una turista modenese di 27 anni in vacanza a Roma per Natale. La giovane, infatti, sostiene di aver subito degli abusi sessuali in un hotel. Anzi, è stata lei ad allertare un suo amico via chat: “Ho paura. Sto in un albergo con un uomo che gira nudo nella stanza. Ho il terrore che mi faccia del male”. L’amico della 27enne non ha avuto dubbi su come comportarsi e immediatamente ha girato l’allarme ai militari dell’Arma dei carabinieri.

Secondo quanto è stato possibile ricostruire finora, la vittima, dopo aver conosciuto quello che poi sarebbe divenuto il suo aggressore poche ore prima alla stazione Termini, si è fidata di lui, facendosi accompagnare in albergo. Quell’uomo dall’aspetto gentile si sarebbe poi rivelato il suo aguzzino, ha spiegato la ragazza. Peraltro, all’arrivo dei carabinieri, l’uomo era nudo nella stanza della giovane. La stessa alla vista dei militari è subito scoppiata in lacrime. Nega tutto l’uomo, un quarantenne, che è stato portato in caserma e identificato, quindi rilasciato.

A detta del 40enne non ci sarebbe stata assolutamente alcuna violenza: “Sono anche sceso nella hall perché nella stanza c’era un problema con le luci. Se avessi fatto del male la ragazza sarebbe potuta scappare, avrebbe potuto chiedere aiuto”. Diverse le testimonianze, comprese quelle dei vicini di stanza, che sostengono di non aver udito nulla, né lamenti, né urla. Dalla reception dell’albergo, spiegano che la turista ha pagato il conto, invece il 40enne si è presentato esibendo semplicemente un documento d’identità.

GM